Google+ apre alle aziende: arrivano le pagine business
A
Google apre il suo social network alle aziende con le Google+ pages, dove in maniera del tutto simile a Facebook le imprese potranno interagire con i propri fan, fare pubblicità e ampliare il proprio business. Nel tentativo di aumentare la pressione sul social network leader (fondato da Marck Zuckerberg e arrivato a 800 milioni di utenti nel mondo) Google+ ha quindi introdotto i profili dedicati alle imprese e ai loro brand.

Per farlo è sufficiente cliccare, all'interno del social network, su Create a Google+ page e selezionare la categoria (attività o luoghi locali, prodotti o brand, arte o intrattenimento, istituzioni o organizzazioni e altro) inserendo il nome, una breve descrizione e una o più immagini. Tutti gli iscritti possono lasciare i propri commenti nella bacheca dell’azienda o segnalare la loro preferenza per un marchio o prodotto con il tasto +1, l’omologo del Like di Facebook.

Attualmente gli utenti del social network lanciato dal motore di ricerca di Mountain View sono soltanto 40 milioni. Ma nell’ottica delle aziende può essere interessante l’integrazione con le applicazioni e servizi Google (la posta elettronica e l’organizer Gmail e Calendar, la suite di produttività Google Apps, il programma di inserzioni web Adwords e le altre funzioni). La funzione Direct Connect permette di trovare pagine presenti in Google+ partendo direttamente da Google, semplicemente aggiungendo un “+” davanti alla parola cercata.

A livello internazionale, sono già su Google+ aziende della grande distribuzione come H&M, ma anche la squadra di calcio del Barcellona, l’ong Save The Children e il videogioco Angry Birds. In Italia, tra le prime aziende presenti figurano Alitalia, Fiat, Donna Moderna di Mondadori, Juventus, Tim e Vodafone Italia.

Commenta su Facebook