Perché si usano i social network: ogni piattaforma ha un ruolo nella vita quotidiana
A
Sono parte della vita quotidiana e ognuno li utilizza a modo suo. Tuttavia, ogni social network ha peculiarità proprie che gli utenti riconoscono attribuendogli un ruolo e una funzione specifica: sapere perché e come sono utilizzati permette ai brand di fare valutazioni strategiche sulle opportunità di marketing offerte da ogni singolo canale.

A fornire un quadro sui 3 principali social – Facebook, Instagram e Twitter – è DataInsight, il team di strateghi dei dati dell’agenzia di comunicazione Havas Media Group che ha condotto un sondaggio coinvolgendo 200 utilizzatori delle piattaforme tra i 18 e 55 anni.

Secondo la ricerca, Facebook è il social più utilizzato, e principalmente per 3 motivi: mantenere le relazioni con gli amici e i parenti (77%), distrarsi (65%) e informarsi su notizie ed eventi nella propria città (45%).

Invece, ci si iscrive a Twitter principalmente per essere informati. La piattaforma è infatti vista come un’edicola interattiva dove ricevere informazioni in tempo reale dagli influencer, persone come politici, star dello spettacolo e blogger cui è attribuita autorevolezza nei settori di appartenenza. Gli hashtag vengono utilizzati per esprimere il proprio coinvolgimento in un determinato fatto ed evento. Per esempio: #jesuischarlie.

I fruitori di Instagram sono invece appassionati di immagini. Il sondaggio evidenzia che gli iscritti usano il social come una vetrina, per ammirare nuovi prodotti, luoghi lontani o destinazioni di viaggio, o come un diario personale su cui caricare gli scatti più belli delle proprie giornate.

Ogni social risponde a differenti bisogni, ma tutti e 3 sono omai parte della vita giornaliera degli italiani. Il 90% degli intervistati è connesso ai social network in media per due ore e mezzo al giorno anche quando è impegnato in altre attività come guardare la televisione o lavorare.

Commenta su Facebook