Quanto si lavora nel mondo: le differenze geografiche e di genere nell'equilibrio fra vita e lavoro
A
I messicani lavorano 805 ore l’anno (cioè 100 giornate di 8 ore lavorative) più degli olandesi. I primi lavorano mediamente 2.226 ore l’anno, mentre i secondi se la cavano con 1.381. Messico e Olanda sono i due estremi del Better Life Index stilato dall’OCSE, l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, per misurare l’equilibrio fra vita e lavoro in 35 paesi.

Nei paesi che aderiscono all’OCSE la media di ore lavorate per anno è 1.765: le persone, dice l’indagine, dedicano il 62% del loro tempo quotidiano – circa 15 ore – in attività di cura della propria persona (dormire, mangiare etc) e di svago. Il resto del tempo è trascorso in attività lavorative, non solo retribuite: l’1-2% della giornata è impiegato infatti nei lavori domestici o di cura della famiglia, nella misura di 141 minuti al giorno per gli uomini e di 273 minuti per le donne, con punte di 4,3 ore di differenza fra i generi in Messico e Turchia e una quasi equivalenza nel nord Europa.

L’indagine afferma che l’aspetto più importante del work-life balance è però la quantità di tempo trascorsa sul posto di lavoro: la media dei paesi OCSE è sotto le 50 ore settimanali, con qualche significativa eccezione: la Turchia, dove il 43% delle persone lavora più di 50 ore la settimana, il Messico, con il 29% e Israele, con il 20%.

Dopo l’Olanda, il paese dove si lavora il minor numero di ore è la Germania (1.397), seguita da Norvegia, Francia e Danimarca. All’altro estremo – sopra, le infografiche di Mashable – dopo il Messico chi lavora di più sono i coreani (2.090 ore), seguiti da greci, cileni, russi e polacchi. L’Italia si posiziona a circa metà della classifica con 1.752 ore annue di lavoro, più del Giappone (1.746) e meno del Regno Unito (1.790).

Il valore è in linea con la media OCSE, con una differenza: le donne italiane trascorrono più tempo della media nei lavori domestici (290 minuti al giorno, contro una media 273), mentre gli uomini italiani dedicano alla casa e alla cura della famiglia un tempo inferiore alla media (110 minuti contro 141).

Commenta su Facebook