Le 5 cose che stressano di più gli organizzatori di eventi
A
Che organizzare eventi sia un lavoro stressante è oggettivamente innegabile, tanto che all’inizio dell’anno un’indagine di CareerCast lo aveva classificato come l’ottavo mestiere più stressante del mondo. Quali siano i fattori che più di altri contribuiscono a generare stress è invece questione più soggettiva, legata alla capacità dei singoli di sostenere la pressione, al carattere più o meno ansioso, alla storia e alle condizioni professionali in cui operano.

Ha provato a fare una lista delle cose che stressano di più gli organizzatori di eventi Sue Pelletier su Meetingsnet.com, basandosi sulle risposte fornite da un gruppo di meeting planner americani durante una sessione a un evento professionale e sul grado di consenso che ogni risposta ha riscosso presso i partecipanti. Ecco i 5 fattori di stress più "votati" da quella platea.

1. Dipendere dal cliente per ogni decisione. “Ci sono volute 21 email per decidere quale tipo di materassini da yoga acquistare per un’attività” ha segnalato uno dei presenti.

2. I relatori che cambiano le proprie presentazioni all’ultimo momento, in particolar modo quando non informano l’organizzatore di cambiamenti che implicano la modifica degli allestimenti di sala o delle attrezzature tecniche e tecnologiche.

3. La sensazione di dovere essere sul pezzo 24 ore al giorno, con questioni urgenti di cui occuparsi in sede di evento e, contemporaneamente, anche in ufficio.

4. Le persone di riferimento in albergo che cambiano. Quando si è briffato ben bene il proprio referente operativo, che conosce ormai alla perfezione ogni aspetto dell’evento, capita che questi possa lasciare il posto per andare a lavorare in un altro albergo. È stressante dovere ricominciare tutto da capo con una persona nuova che magari non conosce nemmeno tanto bene l’albergo.

5. Le situazioni fuori dal proprio controllo. Per esempio, eventi meteorologici che ritardano l’arrivo dei partecipanti o impattano negativamente sullo svolgimento dell’evento. Oppure, la partecipazione all’evento di personalità che necessitano di elevate misure di sicurezza e l’intralcio che ne deriva.

Commenta su Facebook