Leadership: le 6 caratteristiche personali necessarie per guidare un team di lavoro
A
Non importa quanto è grande il team: che sia composto da 3, 30 o 300 persone, ciò che ne determina l’efficacia e la capacità di raggiungere gli obiettivi è la leadership che lo guida. Specialmente nelle situazioni dinamiche, dove gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e progetti e situazioni possono cambiare da un momento all’altro (come accade nell’organizzazione di eventi), il team leader ha la responsabilità di tenere la barra dritta e fare in modo che la squadra ottenga i risultati attesi.

Gli stili di leadership possono essere molto diversi, ma ci sono alcuni tratti di personalità e soft skill che sono comuni a tutti i leader efficaci. A individuarli è Murray Newlands, che li riassume sul sito Ceo.com. Eccoli.

Comunicare con chiarezza
La produttività e l’efficienza del team sono strettamente legati a quanto a ciascuno dei membri è chiaro cosa deve fare e cosa ci si aspetta da lui. Il team leader deve sapere comunicare in modo conciso, concreto, corretto, coerente, completo e cortese, e assicurarsi di farlo quotidianamente, stabilendo un flusso di comunicazione regolare particolarmente importante quando si lavora a un nuovo progetto.

Valutare temi complessi
Il team leader deve trovare il tempo e le modalità per lavorare con la squadra sui temi complessi che necessitano del contributo di tutti per essere affrontati e risolti. Attenzione, dice Newlands, a non chiedere ai collaboratori l’impossibile, chiedendo soluzioni senza fornire le informazioni del caso. È importante per il leader riunirsi di persona con il team per facilitare il processo di valutazione e individuazione delle soluzioni.

Puntare al risultato
Un team leader efficace non è quello che parla bene o che è simpatico a tutti, ma quello che porta risultati. Per portare risultati occorre avere la capacità di stabilire obiettivi perseguibili e misurabili, di avviare un processo attraverso cui raggiungerli e di creare un ambiente di lavoro che stimoli e supporti i membri del team, coinvolgendoli nei processi e riconoscendone i meriti.

Dimostare onestà e integrità
L’integrità professionale è un fattore centrale nella conduzione di un team di lavoro. Non solo contribuisce a generare rispetto e fiducia nel leader, ma aiuta a fare la cosa giusta nelle più diverse circostanze. Inoltre, dimostrare responsabilità e coerenza attraverso l’esempio personale pone le basi affinché tutti i membri del team si comportino allo stesso modo.

Motivare gli altri
Il leader, qualunque sia l’ordine di grandezza del team che guida, deve prima di tutto sapere motivare i collaboratori: la dedizione individuale di ognuno di loro all’obiettivo di gruppo è quella che determina l’efficacia della squadra. Il team leader deve sapere ascoltare, porre domande e incoraggiare. La chiave della leadership è capire cosa motiva ognuno a livello individuale per poter attivare le giuste leve di incentivazione.

Risolvere i problemi e rimuovere gli ostacoli
È, in fin dei conti, il compito principale del leader: fare in modo che il team possa fare il proprio lavoro rimuovendo gli ostacoli che ne frenano l’esecuzione. Visione di insieme, capacità di arrivare al nocciolo della questione e di capire come evitare di imbattersi nello stesso problema in futuro, abilità nel definire la soluzione migliore in relazione alle risorse, al tempo e al budget disponibili.

Commenta su Facebook

Altro su...

Lavoro e carriera