Internet: nel 2015 saranno connesse 3 miliardi di persone, in Cina e Usa il maggior numero di utenti del web
A
Il prossimo anno sarà quello del giro di boa: gli utenti di internet nel mondo supereranno i 3 miliardi di unità, con un incremento del 6,2% rispetto al 2014, e a essere connesso al web sarà il 42% della popolazione mondiale. Le stime di eMarketer, elaborate analizzando dati provenienti da agenzie governative, aziende e società di ricerca, indicano una progressione del numero di persone connesse del 2% annuo fino al 2018, quando sarà in rete il 48% degli abitanti del pianeta, cioè circa 3,6 miliardi di persone.

Il motore propulsivo del rapido incremento è costituito dalla connessione mobile che, grazie alla disponibilità sul mercato di smartphone sempre più economici e alla diffusione della banda larga, consente al web di espandersi anche nei paesi dove la rete fissa non è accessibile alle persone per i costi elevati o per la mancanza di infrastrutture.

E se i paesi sviluppati hanno raggiunto ormai la quasi saturazione in termini di numero di utenti connessi, nei mercati emergenti lo spazio di crescita è ancora molto elevato, tanto che in paesi come India e Indonesia, per esempio, la previsione è di un incremento a doppia cifra del numero di utenti connessi da qui al 2018.

Il paese dove nel 2015 si conteranno il maggior numero di utenti internet, segnala eMarketer, è la Cina che, forte della sua immensa popolazione, avrà 670 milioni di cittadini connessi. Secondi gli Stati Uniti, con 259 milioni, meno della metà di quelli cinesi, e terza l’India, con 252 milioni. Poi, a distanza, Brasile e Giappone, con 114 e 104 milioni di utenti internet rispettivamente. Primo paese europeo in classifica è la Germania, che nel 2015 avrà 62 milioni di persone online. L’Italia si posiziona al 18° posto del ranking internazionale, con 36 milioni di utenti del web il prossimo anno e una proiezione al 2018 che tocca i 36,7 milioni.

Commenta su Facebook