Viaggi d'affari italiani: Russia e Turchia in ascesa, in flessione la tratta Milano-Roma
A
Russia e Turchia figurano tra le mete in ascesa per i viaggi d’affari dei manager e dipendenti d’azienda italiani: oltre alla classica Mosca, si fanno avanti nuove destinazioni come San Pietroburgo, Kazan e Kransnodar. Nel complesso, le trasferte verso la Russia sono aumentate di quasi il 2,5% nel terzo trimestre 2011. Le prime sette destinazioni extraeuropee per i viaggi d’affari degli italiani sono, nell'ordine (Italia esclusa), Stati Uniti, Russia, Turchia, Cina, Svizzera, India e Brasile.

I trend emergono dalla ricerca condotta da Uvet American Express e presentata al BizTravel Forum 2011, l’evento dedicato al business travel, dal presidente del Gruppo Uvet Luca Patanè. Il campione intervistato è costituito da 700 aziende con spese di viaggio comprese tra 20 mila e 15 milioni di euro l'anno.

Le tendenze. La ricerca evidenzia che nel terzo trimestre 2011 c'è una crescita del 13,5% delle trasferte verso i Paesi BRIC (Brasile, Russia, India, Cina), cominciata nella seconda metà dello scorso anno. Si registra anche un rinnovato interesse verso Stati Uniti e Canada, dove i viaggi sono tornati ai livelli del 2010.

L’Europa. Stabili i movimenti verso i paesi dell’Unione Europea, in ripresa il Regno Unito: oltre a Londra, le destinazioni sono anche Humberside, Bristol e Manchester. Parigi resta la meta d'affari più frequentata, e sono in lieve crescita nel terzo trimestre 2011 anche i viaggi verso Amsterdam e Madrid, dove il costo medio del pernottamento alberghiero (110 euro per notte) è ancora in calo e rimane il più conveniente d’Europa.   

Intercontinentali. In Cina le destinazioni più ambite rimangono Pechino e Shangai, con Hong Kong in leggera flessione e nuove mete in ascesa: Canton, Najing e Whan. Dimezzate invece le trasferte verso il Giappone e verso il Cairo. Negli Stati Uniti, le principali destinazioni oltre a New York sono Atlanta, Dallas e Houston.

In Italia. Le aziende hanno ridotto gli spostamenti all’interno del territorio nazionale. Milano-Roma, principale tratta del mercato business, registra una flessione, -4% nel terzo trimestre, rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per gli spostamenti sia aerei sia in treno.

Commenta su Facebook