Meeting ed eventi nel 2015: i trend di mercato da tenere d’occhio
A
I budget per gli eventi registrano “movimenti” positivi, se non altro perché non saranno ridotti tanto quanto lo sono stati negli ultimi anni; in qualche caso saranno addirittura incrementati, e la crescente internazionalizzazione delle imprese restituirà ai meeting un ruolo di rilievo nelle strategie aziendali, soprattutto in ambito marketing e vendite. Inoltre, la crisi economica degli ultimi anni ha imposto alle aziende un approccio più disciplinato agli eventi in tema di obiettivi, approvazione della spesa, misurazione dei risultati: la standardizzazione dei processi che ne è conseguita riduce i rischi e rassicura le aziende, restituendo linfa al mercato.

Le previsioni di American Express Meeting & Events, raccolte nel Global Meetings Forecast 2015, sono complessivamente positive e lasciano intravedere per il prossimo anno un incremento, a livello globale, delle attività legate all’organizzazione di eventi aziendali. Il Forecast è stato elaborato attraverso interviste ai diversi componenti della filiera (agenzie, committenti, alberghi) in diversi paesi del mondo – ma non in Italia – per fornire indicazioni su quali saranno le priorità di business che nel 2015 guideranno le aziende nella definizione delle proprie strategie di pianificazione.

Per l’Europa le previsioni sono legate alle situazioni economiche dei singoli paesi, con una generale tendenza alla contrazione del numero di partecipanti per evento. Ciò sarà vero in particolare per Germania e Regno Unito, mentre in Francia e in Spagna la flessione sarà inferiore a quella registrata negli anni precedenti. La Spagna è il paese europeo che primeggia per durata degli eventi: la media per gli incentive e gli eventi specili che vi si svolgono è infatti di 5 giorni, contro i 3 degli altri paesi del continente.

In Nord America (Stati Uniti e Canada) il sentiment è positivo e la previsione è di un incremento, seppure minimo, dell’attività meeting (+0,3%). Negli ultimi anni la riduzione del numero di partecipanti e l’esigenza di ottimizzare i tempi hanno fatto aumentare la domanda di sedi per eventi all’interno o nei pressi degli aeroporti, anche se il trend per il prossimo anno è quello di organizzare i meeting “vicino a casa” o dove vive la maggior parte dei partecipanti. Le dimensioni degli eventi si manterranno stabili per tutto il 2015, con un netto incremento degli eventi di formazione e training rispetto a tutte le altre tipologie.

Nell’area Asia-Pacifico cresce la domanda cinese, mentre rallentano quella australiana e quella di Hong Kong. Il numero medio di partecipanti si ridurrà di poco, con una marcata preferenza di committenti e organizzatori per le grandi città come destinazioni per i propri eventi. Sostanziale stabilità di mercato anche in America Latina, dove è prevista una crescita significativa degli eventi di formazione e training e una maggiore tendenza a organizzare i meeting nelle grandi città.

Infine, i 4 macro trend di mercato rilevati dal Global Meetings Forecast di American Express Meeting & Events.

L’adozione di soluzioni digitali
Web e tecnologie digitali offrono l’opportunità di ripensare il meeting design e le modalità di trasmissione dei contenuti, dando spazio al coinvolgimento dei partecipanti. Le aree in cui il digitale giocherà un ruolo sempre più rilevante sono la gestione dei partecipanti, le app per eventi, l’interazione attraverso i social media e le soluzioni per eventi ibridi.

L’utilizzo di destinazioni emergenti
Il range di destinazioni dove si organizzano eventi si amplia, e i paesi emergenti hanno visto un deciso incremento del numero di eventi ospitati. I 5 aspetti che aziende e agenzie ritengono fondamentale considerare per pianificare un evento in una destinazione emergente sono la sicurezza, la disponibilità di tecnologia, il sistema dei trasporti, la qualità di food & beverage e le soluzioni di pagamento.

L’integrazione fra meeting management e travel management
Il Forecast rileva che l’integrazione fra i processi di pianificazione dell’evento e quelli di gestione del viaggio si è dimostrata una best practice. Considerato come parte integrante dell’evento a livello logistico, finanziario e di esperienza dei partecipanti, il viaggio aereo di gruppo, gestito insieme agli altri aspetti del meeting, riduce costi e rischi, migliora la comunicazione e ottimizza i tempi.

La tecnologia solo se utile e pertinente
Per quanto le tecnologie di ibridazione degli eventi, così come le applicazioni per dispositivi mobili, siano in decisa ascesa, il Forecast rileva anche le perplessità degli organizzatori di eventi, che si dicono attenti a valutare, caso per caso, se l’utilizzo della tecnologia sia in linea con gli obiettivi dell’evento specifico e l’esperienza che vuole fornire, o non piuttosto una distrazione per il divertimento dei partecipanti.

Commenta su Facebook

Altro su...

Studi e ricerche