Accor lancia l'accoglienza digitale: entro fine anno in 1.000 hotel check-in e check out si faranno via smartphone
A
Niente più attese alla reception degli alberghi per disbrigare le pratiche di check-in e check-out e, quindi, niente più tempo perduto. Il Gruppo Accor lancia infatti un servizio che permette di gestire via smartphone la registrazione nei propri hotel dando così anche addio a fatture e documenti cartacei.

"Questa innovazione ha come priorità quella di dare ai nostri ospiti un’accoglienza personalizzata e risparmiare tempo grazie alle nuove tecnologie" spiega Christine Pouletty, responsabile del progetto. "Il primo feedback dagli hotel già equipaggiati con il sistema è molto incoraggiante: oltre il 90% degli ospiti che hanno utilizzato questo servizio si dicono disposti a farlo di nuovo. Le code sono in diminuzione e gli albergatori sono più liberi di dedicarsi al lavoro di accoglienza".

Il servizio è fruibile dai titolari di carte fedeltà o di carte di abbonamento e dai clienti che prenotano tramite il sito www.accorhotels.com, i siti web dei brand del gruppo (fra cui Sofitel, Novotel e Mercure), le applicazioni mobili o telefonicamente direttamente presso l'hotel.

Due giorni prima del soggiorno gli ospiti possono effettuare il check-in online mentre, il giorno dell’arrivo, ricevono un SMS con la conferma della camera e informazioni utili per il viaggio, come i mezzi di trasporto per l'hotel e i codici di accesso al parcheggio.

All’arrivo in albergo, il cliente riceve la chiave senza la necessità di formalità amministrative mentre, alla partenza, può lasciare l’albergo semplicemente consegnando la chiave, in attesa della fattura che verrà inviata via mail.

Il servizio, che entro la fine del 2014 sarà esteso a 1.000 strutture del gruppo, pari al 30% degli alberghi, è stato testato in 20 hotel in Francia, Regno Unito, Italia, Belgio e Paesi Bassi ad è già attivo in 60 strutture di 13 paesi. In Italia lo si può già utilizzare al Novotel Milano Linate Aeroporto e, entro giugno, sarà disponibile anche al Novotel Milano Ca’ Granda e al Mercure Napoli Angioino.

Commenta su Facebook