Paris Expo Porte de Versailles, parte il progetto di riqualificazione da 497 milioni: previsti un albergo e un centro congressi
A
Un investimento di 497 milioni di euro per riqualificare e ammodernare il Paris Expo Porte de Versailles, il più grande centro espositivo di Parigi che vanta 8 padiglioni espositivi e 222mila metri quadrati di spazi per 7 milioni di visitatori e 160 eventi l'anno. Questo l'ambizioso obiettivo di Viparis, la società che lo gestisce e che nel 2012 ha vinto la gara indetta dal Comune di Parigi per i lavori di riqualificazione.

Per pianificare le caratteristiche del futuro centro e fare in modo che risponda alle effettive esigenze della città e delle imprese, Viparis si è basata su uno studio condotto dal Comune di Parigi, su proprie interviste a organizzatori di eventi clienti e su focus group composti da residenti, visitatori ed espositori.

Oltre il 61% della superficie attuale del sito sarà quindi oggetto di una completa ristrutturazione, in un piano che richiederà un investimento globale di 497 milioni di euro in dieci anni. Nel centro espositivo il Padiglione 1, con i suoi 45.000 mq, rimarrà il più grande spazio al piano terra, mentre i Padiglioni 2 e 3 saranno interamente ristrutturati. Al posto dei vecchi padiglioni 6 e 8 verrà aperto il nuovo Padiglione 6. Infine il Padiglione 7 sarà rinnovato e, al livello 7.3, ospiterà un nuovo centro congressi modulare, collegato allo spazio espositivo, per dotare la capitale francese di un'infrastruttura all'avanguardia, in grado di soddisfare le esigenze dei grandi eventi internazionali.

A completare l'offerta del Paris Expo Porte de Versailles sarà costruito un complesso ricettivo con un hotel di 440 camere e un ristorante gourmet guidato dallo chef stellato Guy Martin, che sarà allestito sul terrazzo del Padiglione 3 con tanto di giardino e sale di degustazione. All'ingresso centrale vi sarà, invece, un ampio spazio dedicato ai servizi, con chioschi commerciali disposti lungo i vari attraversamenti dei padiglioni, negozi e aree riservate al relax.

Saranno inoltre creati ampi percorsi pedonali con 2.600 mq di negozi e un parco che sarà aperto anche ai residenti locali. L'area verde ospiterà impianti sportivi, giardini pubblici e allestimenti di eventi temporanei, trasformando quello che è oggi solo un centro espositivo in un immenso parco urbano fruibile anche dai parigini.

Al progetto hanno lavorato quattro studi di architettura di fama internazionale, ciascuno dei quali ha contribuito con una propria visione a una delle facciate dei padiglioni. Insieme, queste aree saranno in grado di ospitare qualsiasi tipo di evento e saranno dotate di luce naturale, lampadine a basso consumo, un sistema di raffreddamento naturale e spazi flessibili grazie alle pareti mobili. Un progetto all'insegna della praticità e del risparmio energetico.

Commenta su Facebook

Altro su...

Centri congressi