Il business del bleisure: 4 modi in cui gli alberghi possono favorire l’estensione del soggiorno di lavoro
A
Il fenomeno del bleisure, cioè l’estensione del viaggio di lavoro per concedersi una vacanza ed esplorare la destinazione ospite, non è certo nuovo, ma negli ultimi tempi sembra godere di rinnovata attenzione, soprattutto da parte delle strutture alberghiere. Non stupisce visto che, secondo Expedia, il viaggiatore bleisure ha il potenziale di allungare il proprio soggiorno dalle 2 notti necessarie in media per il business alle 6 notti aggiungendovi la parte leisure. E che, sempre secondo Expedia, il 43% dei viaggi d’affari negli Usa (e il 38% di quelli in Italia secondo Booking.com) sono definibili come bleisure.

Un notevole volume di business dunque, che gli alberghi devono però essere in grado di aggiudicarsi, risultando innanzi tutto attrattivi per il soggiorno di lavoro: quindi flessibilità nella gestione dei cambiamenti di prenotazione, qualità per soddisfare le elevate aspettative di comfort e ubicazione accessibile e raggiungibile. Poi ci sono alcuni azioni che gli alberghi possono intraprendere per sviluppare il business del bleisure, e a suggerirle è Sue Spinney, senior director dei servizi agli alberghi di Expedia.

Il target eventi e congressi
Il 43% dei viaggiatori bleisure si sposta per partecipare a eventi o congressi e l’84% rimane per la parte leisure del soggiorno nello stesso albergo utilizzato per la parte business. La ragione principale per cambiare albergo sono i costi. Il suggerimento è quindi quello di proporre tariffe speciali per chi partecipa a eventi e congressi che valgano anche per le notti successive, comunicando l’offerta al convention bureau o all’organizzatore dell’evento.

L’opzione di prenotare il bleisure
Il suggerimento è di introdurre un’opzione “estendi il tuo soggiorno”, inclusiva di un valore aggiunto come colazione, parcheggio o voucher per la spa. Risulterà appetibile a quei viaggiatori d’affari che soggiornano dal lunedì al martedì o dal giovedì al venerdì e che quindi possono essere interessati ad allungare il soggiorno al weekend.

L’offerta post-prenotazione
I clienti business che hanno già prenotato possono essere raggiunti (tramite i tool delle agenzie online oppure con un’operazione di mailing) per proporre loro una tariffa scontata, o benefit specifici, per le evenuali notti di estensione del soggiorno.

Pacchetti attrattivi sia per il business che per il leisure
Costruire un pacchetto specifico con elementi di attrattiva la parte sia business che leisure del viaggio, come sconti per l’estensione del soggiorno, per attività nella destinazione o per ristoranti e proporlo attraverso il proprio sito web ma anche anche attraverso le travel management company o le agenzie online.

Commenta su Facebook