Firenze Fiera, al via la riqualificazione del Palazzo degli Affari: la location rimarrà aperta anche durante i lavori
A
Sta per prendere il via il piano di riqualificazione del polo fieristico-congressuale di Firenze gestito da Firenze Fiera. Il programma, che prevede anche interventi sulla Fortezza da Basso, inizierà nei prossimi mesi con il restyling del Palazzo degli Affari per adeguarlo non solo alle attuali normative di sicurezza, ma anche alle nuove esigenze del settore in fatto di dotazioni tecnologiche e gestione degli spazi.

Per il “nuovo” Palazzo degli Affari Firenze Fiera ha stanziato 8 milioni di euro e ha pubblicato in questi giorni il bando per affidare il servizio di project management che indicherà, progetterà ed eseguirà i lavori.

Il Palazzo degli Affari è stato inaugurato nei primi anni Settanta e si estende su 5 piani per complessivi 4mila metri quadrati. L’intervento di recupero manterrà inalterati gli esterni dell’edificio e si concentrerà sugli interni secondo le linee anticipate dal presidente di Firenze Fiera Leonardo Bassilichi: “Puntiamo a realizzare nuovi spazi funzionali di forte impatto visivo, sempre più green e supertecnologici anticipando al Palaffari quelle soluzioni innovative che poi adotteremo in Fortezza. Un esempio? Gli ologrammi di cui l’edificio sarà dotato, che consentiranno ai nostri clienti di creare e proiettare immagini tridimensionali super sofisticate, amplificando la spettacolarizzazione dell’evento".

Il lavori di riqualificazione si concluderanno per la fine del 2019 e si svolgeranno procedendo per lotti, mantenendo quindi la location sempre fruibile per gli eventi.

Commenta su Facebook