Il primato di Airbnb: ora ha più camere dei 5 maggiori gruppi alberghieri del mondo messi insieme, l'avanzata anche nel business travel
A
Il primato di sito più consultato nel settore dell’ospitalità l’aveva conquistato lo scorso maggio, sorpassando catene alberghiere, agenzie online e metamotori di ricerca. E ora che ha raggiunto i 4 milioni di alloggi in 191 paesi prenotabili attraverso la propria piattaforma, Airbnb ha superato anche l’offerta ricettiva dei 5 maggiori gruppi alberghieri del mondo messi insieme.

Marriott, Hilton, InterContinental, Wyndham e Hyatt, infatti, raggiungono insieme quota 3,3 milioni di camere, ben al di sotto della capacità di Airbnb, che nella notte dello scorso 5 agosto ha inoltre registrato il record di ospiti dell’anno, con 2,5 milioni di viaggiatori che hanno pernottato in alloggi prenotati tramite la sua piattaforma.

I grandi numeri di Airbnb sono dovuti alla forte espansione del servizio fuori dai confini degli Stati Uniti (dove attualmente conta 660mila alloggi), in particolare in Francia, Italia, Spagna e Regno Unito. E l’espansione prosegue anche nel business travel, settore che non molto tempo fa era considerato poco incline a usare l’home sharing: oggi le aziende che usano Airbnb per le trasferte dei propri dipendenti sono 250mila, contro le 250 di sono due anni fa.

Commenta su Facebook