Arriva Pepper, il primo robot addetto al banqueting alberghiero: “prenderà servizio” sul lago di Garda per Park Hotels Italia
A
Fino a che punto le macchine possono sostituire le risorse umane? E come le risorse liberate dall'automazione possono essere reimpiegate in compiti a più alto contenuto di complessità e valore? Il quesito è uno dei più cruciali dei nostri tempi, e a portarlo in ambito alberghiero – quanto robotica e intelligenza artificiale possono innovare i processi operativi degli hotel – è un progetto di assegno di ricerca promosso dal dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari di Venezia insieme al Ciset che sta per prendere il via sul lago di Garda.

Protagonista della sperimentazione, che si svolgerà in ambito ristorazione e banqueting, è Pepper, un robot umanoide che assumerà il ruolo di “banqueting & events executive” occupandosi delle attività di erogazione food ai clienti nel ristorante di uno degli alberghi della catena Park Hotels Italia, la cui società di gestione Bellatrix è partner dell’iniziativa. Sarà uno dei primi casi in Italia – se non il primo in assoluto – di introduzione di un robot umanoide in un’azienda di servizi al pubblico.

Pepper è il robot prodotto da Aldebaran Robotics per Softbank, la maggiore società di telecomunicazioni giapponese che, anche grazie alla collaborazione con IBM e al suo sistema di intelligenza artificiale Watson, ha creato un robot dedicato specificamente alle relazioni con l'uomo, capace di comprendere e reagire alle emozioni, rispondere a domande anche complesse, dialogare con i clienti, consigliarli e fornire informazioni su prodotti e offerte.

A curare la programmazione di Pepper e il suo e “apprendimento automatico” (machine learning) sarà Promoservice, azienda veneta specializzata in soluzioni software per le imprese e in sistemi di intelligenza artificiale, mentre l’Università Ca’ Foscari, attraverso il Ciset e il dipartimento di Management, supporterà l’assegnista del progetto di ricerca nel mappare e analizzare i processi interni dell’hotel sia prima sia dopo l’introduzione del robot.

Obiettivo di Park Hotels Italia è infatti quello di inserire Pepper in albergo per farne un driver di innovazione favorendo l'incremento del valore creato e percepito dal cliente: il ricercatore dell’ateneo valuterà l’efficacia dell’operazione e il suo impatto sull’organizzazione aziendale.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi

Tecnologia