L’Enterprise Hotel di Milano lancia la sala “immersiva” per eventi che potenzia il coinvolgimento dei partecipanti
A
È la prima “immersive room” permanente mai installata in un albergo italiano e a presentarla, con un evento di lancio che si è svolto la scorsa settimana e che ha avuto come testimonial il comico e imitatore Max Giusti, è stato l’Enterprise Hotel di Milano, la struttura di design del gruppo Planetaria Hotels che con le sue 6 sale meeting guarda da sempre al mercato degli eventi.

Con l’operazione “Room 360°” l’Enterprise ha trasformato la propria sala plenaria (325 posti a sedere e fino a 400 per cocktail in piedi) in un ambiente immersivo dove, grazie a una multi-ripresa contemporanea, si possono proiettare immagini e video su tutte e 4 le pareti per un effetto visivo a 360 gradi.

L’impianto consiste in 16 proiettori con risoluzione WUXGA – per una definizione totale pari a 30.000 x 1.200 pixel – controllati da un software specifico e 4 server di ultima generazione, dimensionati per gestire contemporaneamente 16 segnali video. La tecnologia è stata messa a punto da DCG Company, che fra le diverse installazioni già realizzate annovera anche la sala immersiva a pareti curve all’interno del Padiglione Zero a Expo 2015.

L’immersive room può essere utilizzata in occasione di lanci di prodotto, eventi aziendali o presentazioni dove l’obiettivo è il massimo coinvolgimento dei partecipanti: al video immersivo possono essere affiancate applicazioni realizzate su misura come sfondi walk-in e laterali con effetti di luce, anche alternati a testi, sigle introduttive e video a tema. Oltre a un elevato livello di personalizzazione, la soluzione immersiva consente anche di contenere tempi e costi di allestimento della sala.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi