Il Palazzo dei Congressi di Riccione cambia nome: l'operazione di rebranding asseconda la percezione del mercato
A
Operazione di rebranding per il Palazzo dei Congressi di Riccione, che da oggi si presenta al mercato con il nome di Palariccione. La nuova denominazione non richiederà specifiche attività di marketing per essere recepita perché, sottolinea Laura Colonna, responsabile commerciale di New Palariccione, la società di gestione della struttura, “È così che i nostri clienti già ci chiamano, e abbiamo dunque scelto di assecondarli. L’idea è proprio quella di elevare il posizionamento del brand, migliorandone la percezione da parte di potenziali clienti, aziende e agenzie, ma anche dei cittadini di Riccione”.

Contestualmente al nome cambiano anche il logo e la grafica coordinata del palazzo dei congressi. Nel logo, disegnato dall’agenzia Zeppelin Group di Merano, la O della parola Riccione è azzurra a differenza delle altre lettere che sono bianche. La lettera è stata evidenziata perché con la sua forma circolare simboleggia che il Palariccione è il punto di incontro al centro della città e uno spazio che, come il cerchio, può essere “riempito” con differenti contenuti. La grafica coordinata è stata inoltre arricchita con strisce di differenti colori a rappresentare la vivacità della cittadina romagnola.

Commenta su Facebook