Arrivano a Malpensa le cabine Zzzleepandgo, mini-camere dove lavorare e dormire in attesa del volo
A
Da pochi giorni nel Terminal 1 dell'aeroporto di Malpensa sono state installate 4 mini-camere dove lavorare o riposare – per alcune ore o anche per un’intera notte – in attesa di imbarcarsi sul proprio volo. Le stanze sono ricavate all’interno di cabine ampie 3 metri quadrati situate nell’area partenze che precede il controllo della sicurezza, una zona dello scalo accessibile in ogni momento della giornata.

Ideate dalla startup varesina Zzzleepandgo, le cabine hanno debuttato lo scorso anno all’aeroporto di Orio al Serio dove le 3 installate sono state finora utilizzate da 3mila viaggiatori. Le mini-camere sono fornite di tutto ciò che serve per lavorare e soprattutto per rilassarsi e dormire: nei moduli abitativi dotati di connessione wi-fi ci sono infatti prese per ricaricare i dispostivi mobili, tablet con proposte d’entertainment già caricate, scanner, scrivania, tabellone dei voli con cui sincronizzare la sveglia, luci che cambiano colore sfruttando gli effetti rilassanti della cromoterapia e, infine, un letto singolo le cui lenzuola vengono sostituite meccanicamente a ogni nuovo utilizzo. Ad assicurare la salubrità delle camere è il sistema di ventilazione, che immette aria fresca trattata con un dispositivo medico che elimina i batteri.

Le lounge si prenotano sul sito Zzzleepandgo e il check-in si effettua davanti al display della cabina, identificandosi con un documento e la carta di credito. I costi vanno da 9 euro per un’ora a 34 per l’intera notte.

Commenta su Facebook

Altro su...

Aeroporti