Four Seasons apre un laboratorio creativo in 3D per testare nuovi concept di ospitalità alberghiera
A
È l’innovazione il fattore competitivo su cui le catene alberghiere internazionali stanno puntando per differenziare il proprio prodotto sul mercato, e dopo Marriott, che il mese scorso ha lanciato un concorso per startup e un hotel dove testarne le nuove soluzioni, ora anche Four Seasons Hotels and Resorts annuncia di avere realizzato, presso la propria sede di Toronto, un laboratorio creativo per sviluppare e testare nuovi concept di ospitalità.

Il Four Seasons Research and Discovery Studio, questo il nome del laboratorio, è suddiviso in due aree: una in cui i creativi progettano soluzioni e servizi per migliorare e innovare l’esperienza di soggiorno degli ospiti, e un’altra in cui architetti e designer testano nuovi modelli di camere.

Nell’area dei creativi si trovano per esempio un atelier per campionare nuove cabine armadio, un tavolo dove sperimentare diverse mise en place, un'area per creare nuovi cocktail e una zona dove vengono ideati i nuovi profumi per le amenities. Architetti e interior designer hanno invece a disposizione camere e suite riprodotte tridimensionalmente in cartone nelle quali studiare e provare nuove disposizioni degli arredi – dai letti ai tavoli, dalle sedie alle porte – per individuarne concretamente punti di forza e debolezza prima di passare al progetto definitivo.

L’obiettivo è quello di rendere la permanenza in camera più vicina ai bisogni dei viaggiatori contemporanei perché, come dice Dana Kalczak, vice president design di Four Seasons: “Una camera per gli ospiti ha sempre avuto caratteristiche precise, come la divisione tra gli spazi: quello dove si dorme, quello dove si prepara il caffè, quello dove si lavora. Ora la tecnologia ha cambiato questa dinamica, e per esempio non è più necessario sedersi a un tavolo per lavorare. È fondamentale capire che i comportamenti dei clienti si evolvono e per questo stiamo adattando l'esperienza della camera di conseguenza”.

Commenta su Facebook