Rimini si aggiudica il congresso mondiale della fragola, gli 800 delegati lavoreranno al Palacongressi e nei campi di tutta Italia
A
Dopo più di trent’anni di assenza torna in Italia l’International Strawberry Symposium (ISS), il congresso mondiale dedicato alla coltivazione e produzione delle fragole organizzato dall’International Society for Horticultural Science.

Battuta Anversa, sarà Rimini con il suo Palacongressi la destinazione dove, dal 3 al 5 maggio 2020, si riuniranno 800 esponenti del mondo scientifico e produttivo per confrontarsi sugli aspetti nutrizionali e agronomici del frutto.

A vincere il congresso quadriennale è stata la candidatura promossa dall’Università Politecnica delle Marche e dal Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agricola di Forlì. Sviluppata dal Convention Bureau della Riviera di Rimini con il contributo di Macfrut, la fiera annuale dell’ortofrutta che si svolgerà a Rimini Fiera in contemporanea con il congresso, la candidatura italiana ha puntato su un programma che unisce la teoria alla pratica.

Durante l’International Strawberry Symposium la fragola sarà infatti studiata non solo durante le sessioni in aula che si svolgeranno al Palacongressi, ma anche sul campo, con visite pre e post congresso nei luoghi di produzione del sud e del nord Italia. Un'ulteriore occasione per entrare in contatto diretto con il settore della produzione ortofrutticola arriverà anche da Macfrut, alla quale i delegati parteciperanno il 6 maggio, subito dopo la chiusura del congresso.

Commenta su Facebook