MagicStay lancia il programma sicurezza: la piattaforma di accommodation per gli eventi a misura di policy aziendali
A
Quella di non rispettare le normative che garantiscono la sicurezza degli ospiti è una delle critiche che vengono mosse alle piattaforme di accommodation in sharing ed è, peraltro, uno dei principali motivi per cui le aziende sono riluttanti a permettere ai propri dipendenti in trasferta di lavoro di soggiornare in case private prenotate sul web. E così MagicStay, l’Airbnb per chi partecipa a eventi di business, ha deciso di dare il buon esempio con un "pacchetto sicurezza" conforme a tutte le regole e anche di più.

MagicStay è una startup francese che ha come caratteristica quella di offrire l’accommodation privata (ha in portfolio circa 20mila soluzioni ricettive in 60 città d’Europa e di fuori Europa) oltre che nei centri città, anche in prossimità di centri congressi e quartieri fieristici, con l’obiettivo di servire il target dei business traveller che si spostano per partecipare agli eventi. E il “programma sicurezza” TrustStay è nato proprio pensando alle esigenze del target specifico di conformità alle policy aziendali.

Il primo punto è la protezione contro le frodi: MagicStay garantisce che tutte le soluzioni di accommodation presenti sulla propria piattaforma sono state controllate e validate tramite telefonate ed SMS agli affittuari e tramite l’ispezione di personale MagicStay che verifica qualità e conformità dell’abitazione ai requisiti richiesti dai business traveller.

Poi la sicurezza degli ospiti vera e propria: la piattaforma include nella descrizione di ogni appartamento anche quella delle dotazioni di sicurezza (impianto d’allarme, allarme antincendio, estintore, kit di pronto soccorso, cassaforte), che poi richiede ai proprietari di controllare periodicamente per garantirne il funzionamento. In ogni casa presente su MagicStay gli ospiti trovano inoltre una lista di numeri di emergenza (ambulanza, vigili del fuoco, guardia medica etc), e la piattaforma ha attivato un servizio telefonico sempre operativo per fornire assistenza agli ospiti.

In tema di assicurazioni, i proprietari degli alloggi sono coperti da una polizza di responsabilità civile fino a 1,5 milioni di euro e agli ospiti MagicStay offre un’assicurazione di viaggio qualora l’azienda non la fornisse.

Infine, sottolinea, raccoglie ove dovute le tasse di soggiorno che poi versa ai comuni e alla fine dell’anno invia a tutti i proprietari una dichiarazione del reddito percepito tramite la piattaforma.

Commenta su Facebook

Altro su...

Sharing economy