Apre ad Arese il più grande centro commerciale d'Italia: nel complesso anche un villaggio dei motori con spazi per eventi
A
È stato inaugurato la scorsa settimana, e nel primo sabato di apertura è stato preso d'assalto da almeno 100mila persone. Il Centro, lo shopping center più grande d'Italia e forse d'Europa, nasce dalla riqualificazione dell'area dell'hinterland milanese dove fino a poco più di dieci anni fa sorgeva lo stabilimento dell’Alfa Romeo, a cavallo fra i comuni di Arese e Lainate. Oltre al complesso con 200 negozi, la riqualificazione ha portato alla realizzazione anche di un villaggio dei motori che mantiene il legame con la precedente destinazione d’uso dell’area.

Collegato da un ponte al centro commerciale da record il Centro Guida Sicura ACI-SARA, gestito da ACI Vallelunga, è composto da una pista lunga un chilometro e mezzo, che riprende il tracciato di quella storica dove venivano testate le vetture Alfa Romeo, 4 aree dedicate ai corsi di guida sicura e 2 palazzine con spazi per eventi progettate dall’architetto Michele De Lucchi.

In una si trovano salette da 4 a 20 persone e 4 sale meeting modulari per complessivi 700 metri quadrati, e nell'altra 2 sale da 1.200 metri quadrati ciascuna e 2 terrazze collegabili tra loro, da 1.200 e 750 metri quadrati. L’area esterna fruibile è di 2.000 metri quadrati.

Naturale core business del Centro Guida Sicura è quello di ospitare eventi legati al settore automotive: in occasione di lanci di prodotto, per esempio, i partecipanti possono ammirare i nuovi modelli esposti con l’ausilio di elevatori nelle sale o sulle terrazze per poi provarli direttamente sul circuito.

Gli spazi sono disponibili anche per eventi di altri settori, che possono essere integrati da corsi di guida sicura come attività di team building. Tenuti in aree in cui è possibile riprodurre tutte le situazioni di pericolo, i corsi permettono di acquisire la consapevolezza delle proprie capacità di guida e di imparare a gestire le reazioni istintive per affrontare le situazioni di emergenza utilizzando al meglio i sistemi di sicurezza dei veicoli.

Commenta su Facebook