Lo sceicco del Qatar vuole anche il San Domenico Palace di Taormina, l’offerta è di 52,5 milioni di euro
A
Oltre 52 milioni di euro. È questo il prezzo che Hamad bin Jassim al-Thani, lo sceicco del Qatar, è disposto a pagare per acquistare il San Domenico Palace Hotel di Taormina, l’ex monastero domenicano del Quattrocento trasformato in albergo di lusso. Un altro gioiello dell’ospitalità italiana andrebbe così ad aggiungersi al paniere di lusso dello sceicco, che include già i 5 stelle St. Regis a Roma, Gritti a Venezia, Gallia a Milano e Four Seasons a Firenze.

Il Qatar batte dunque in corsa Abu Dhabi, scrive TTGItalia.com: sul San Domenico, infatti, si erano posati anche gli occhi di Hamed Ahmed Bin Al Hamed, della famiglia reale di Abu Dhabi, che in Sicilia ha già effettuato un altro investimento milionario a CapoMulini.

Il San Domenico Palace rientra nel portfolio di 6 alberghi siciliani del gruppo Acqua Marcia messi in vendita. Al termine della seconda gara, conclusasi il 18 dicembre scorso, il San Domenico è stato l’unico per cui i 15 investitori ammessi al data room hanno presentato offerte. L’offerta è di 52,5 milioni di euro, incluso il management della struttura; pur essendo inferiore ai 53,3 milioni previsti dal bando d’asta, è di gran lunga più alta rispetto alle altre.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi