Arriva in Italia Onefinestay, la piattaforma di sharing per l’ospitalità di lusso: le prenotazioni per Roma aprono a marzo
A
È l’ennesima declinazione del modello Airbnb, ma questa volta si tratta di una piattaforma inglese che propone l’affitto temporaneo di case e appartamenti di lusso con servizi quasi come quelli alberghieri. Attivo dal 2010, Onefinestay ha un capitale societario di 80 milioni di dollari e ora, dopo Londra, New York, Parigi e Los Angeles, annuncia l’arrivo a Roma, quinta destinazione del portfolio.

Le prenotazioni per soggiorni nelle case di lusso della città apriranno a marzo, mentre i soggiorni veri e propri avranno inizio da giugno. A differenziare Onefinestay dalle altre piattaforme di sharing è il servizio: le prenotazioni si possono effettuare online o telefonicamente, e il team di Onefinestay accoglie direttamente gli ospiti al loro arrivo, rimanendo contattabile durante il soggiorno 24 ore su 24, come un vero concierge alberghiero.

Il servizio comprende anche biancheria da letto e da bagno, kit cortesia e pulizia della casa; il wi-fi è standard per tutti gli affitti e, a conferma del posizionamento di fascia alta, Onefinestay mette a disposizione degli ospiti un iPhone con traffico dati e chiamate locali illimitati.

Commenta su Facebook

Altro su...

Servizi online