TripAdvisor si muove contro le false recensioni sugli alberghi: “segnalateci le frodi delle società di ottimizzazione”
A
Se le recensioni online possono oggi determinare il successo o l’insuccesso commerciale di un albergo, la loro autenticità è cruciale per la credibilità di chi sui commenti degli utenti ha costruito il proprio business. Così Steve Kaufer, CEO di TripAdvisor, ha preso carta e penna e ha scritto ai proprietari degli alberghi per invitarli a fare fronte comune contro il fenomeno dilagante delle false recensioni.

“Siamo consapevoli che alcune persone, presentandosi spesso come dipendenti di normali imprese, contattano i proprietari delle strutture nel tentativo di richiedere denaro” scrive Kaufer. “Tali soggetti promettono di poter manipolare le classifiche di TripAdvisor e di altre piattaforme di recensioni online tramite l'invio di recensioni positive e la rimozione di quelle negative. Questi gruppi sono conosciuti come ‘società di ottimizzazione’ e riteniamo che rappresentino un rischio per i milioni di imprese del settore turistico che conducono la loro attività in modo legittimo e onesto”.

“TripAdvisor intraprenderà le più rigide azioni possibili contro tali società e contro qualsiasi struttura che, collaborando con queste aziende, tenti di alterare i contenuti disponibili su TripAdvisor. Non di rado, i proprietari di alberghi hanno dichiarato di aver usufruito una volta dei servizi di queste aziende e, in seguito, di aver subito tentativi di ricatto, estorsione e frode finanziaria quando hanno cercato di interrompere la collaborazione”.

“La buona notizia è che siamo molto bravi a individuarle. Il nostro team di indagine utilizza tecniche e strumenti di investigazione avanzati, simili a quelli utilizzati nei settori bancario e finanziario, per individuare l'attività delle società di ottimizzazione di tutto il mondo. Solo nel 2015 abbiamo identificato, indagato e cessato l'attività di oltre 30 siti di ottimizzazione e continueremo a perseguire tali società finché rappresentano un rischio per la nostra community”.

Kaufer invita quindi gli albergatori contattati da chiunque abbia promesso loro di scalare le posizioni in classifica a informare TripAdvisor attraverso il sito, utilizzando l’opzione “segnalate la pubblicità fraudolenta" nella scheda di gestione delle recensioni del pannello di gestione oppure scrivendo a fightfraud@tripadvisor.com.

In Italia Trip Advisor sta lavorando sul tema delle recensioni false con Confindustria Alberghi e FIPE-Confcommercio, anch’esse interessate a che l’industria turistica sia corretta e che gli alberghi competere sullo stesso livello. “Quanto sta accadendo con le società di ottimizzazione ci indigna” ha dichiarato il presidente di Confindustria Alberghi Giorgio Palmucci. “È importante che TripAdvisor abbia dato seguito alle segnalazioni degli operatori decidendo di attivarsi per arginare un fenomeno che penalizza gli operatori corretti”.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi

TripAdvisor