La nuova Darsena di Milano come location per eventi, arrivano le prime norme per l’uso degli spazi
A
A partire dal 1° novembre, subito dopo la chiusura di Expo, entrano in vigore le nuove regole per l’uso della riqualificata Darsena come location per eventi. Con una delibera di Giunta varata ieri, il Comune di Milano ha infatti introdotto i primi criteri generali per concedere gli spazi a eventi, attività e manifestazioni, in attesa di una regolamentazione complessiva che stabilirà con precisione gli spazi, sia acquei che di terra, che potranno essere utilizzati.

“La Darsena rinnovata” ha dichiarato l’assessore al Demanio Daniela Benelli “è diventato uno dei luoghi di maggior richiamo della città. La delibera vuole concliare aspetti diversi ma ugualmente importanti: la funzione portuale, il pregio storico, architettonico e paesaggistico del complesso e la sua funzione attrattiva e turistica”.

Le linee di indirizzo appena approvate indicano che per la realizzazione di eventi di breve durata (massimo 15 giorni), la richiesta di concessione degli spazi dovrà essere presentata almeno 40 giorni prima della data prevista. Per eventi di lunga durata, il Comune definirà quali spazi destinare e per quale tipo di attività, individuando quindi i concessionari attraverso gare pubbliche.

Tutte le richieste saranno sottoposte al vaglio del Comitato Interassessorile e saranno soggette al pagamento del canone Cosap (che sarà la base d’asta in caso di gare pubbliche), e negli spazi concessi dovrà comunque essere garantito lo spazio di approdo delle imbarcazioni, la funzione di ormeggio e il passaggio dei mezzi di soccorso.

Commenta su Facebook

Altro su...

Location per eventi