In dirittura d’arrivo ad Algeri il più grande centro congressi del nord Africa, aprirà nel 2016 con un auditorium da 6mila posti
A
Sarà terminato e inaugurato nel secondo trimestre 2016 e potrà fregiarsi del titolo di “più grande centro congressi del nord Africa”: il CIC, centro congressi internazionale di Algeri, avrà infatti una capacità compessiva di 10mila posti, di cui 6mila nell'auditorium e il resto in una moltitudine di sale grandi e piccole, con una configurazione che permette lo svolgimento contemporaneo di più eventi.

Voluto e finanziato dal governo algerino per posizionare la propria capitale sulla mappa internazionale degli eventi – il paese produce gas naturale e petrolio ed è interessato anche a qualificarsi come hub per i congressi del settore energetico – il complesso comprenderà spazi espositivi, ristoranti, esercizi commerciali e parcheggi.

A costruirlo è l’italiana Maeg e a fornire le sofisticate tecnologie audio e video l’italiana Mediacom Digital Evolution, che ha progettato tutte le sale del centro, dalla più piccola alla più grande, per garantire le prestazioni normalmente richieste da uno studio televisivo, con tutte le trasmissioni in alta definizione.

La gestione è stata invece affidata a Global Hospitality Management, un’affiliata dell’americana Drew Company che già gestisce complessi quali l’International Trade Center di Washington, il World Trade Center di Boston e il World Trade Center di Dublino.

A ricoprire il ruolo di amministratore delegato e direttore esecutivo della struttura è stato chiamato Paul D'Arcy, che ha già diretto il Qatar National Convention Centre, il Perth Convention & Exhibition Centre e il Borneo Convention Centre.

Commenta su Facebook