Vittoria degli albergatori sui giganti del web, la Camera cancella la parity rate per tutelare la concorrenza
A
La politica si schiera a favore degli albergatori. È stato approvato a grande maggioranza dalla Camera dei Deputati (434 voti favorevoli e 4 contrari) l’emendamento al disegno di legge sulla concorrenza che elimina le parity rate, cioè le clausole con cui le agenzie online vincolano gli albergatori a non vendere le camere a tariffe inferiori rispetto a quelle pubblicate sui propri portali.

A fare azioni di lobbying su Montecitorio è stata l’associazione di categoria Federalberghi, delusa da quanto aveva stabilito in materia l’Antitrust lo scorso giugno. L’Autorità Garante della Concorrenza aveva infatti deciso che gli albergatori non potevano proporre sui siti delle proprie strutture tariffe più basse di quelle presenti su Booking.com, ma erano liberi di farlo telefonicamente, via email, di persona e attraverso i programmi fedeltà.

La soluzione imposta dall’Antitrust era chiaramente un forte limite alla commercializzazione che aveva spinto Federalberghi a ricorrere al Tar del Lazio e a promuovere la campagna Fatti furbo, con la quale si invitavano i consumatori a prenotare gli alberghi telefonicamente.

Il nuovo emendamento recepisce le richieste di Federalberghi di eliminare le clausole di parità tariffaria, ma è ancora presto per cantare vittoria. Per diventare effettivo con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il disegno di legge deve ancora passare al vaglio del Senato con tempi poco prevedibili.

Se e quando la norma sarà approvata il mercato sarà costretto a cambiare, spiega il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca. “Gli alberghi che vorranno potenziare le vendite dirette dovranno aumentare gli investimenti in tecnologia e nella formazione degli addetti. A loro volta le agenzie online, non potendo più contare sulla rendita di posizione offerta dalle clausole di parity, dovranno investire sulla qualità del servizio e sulla riduzione delle commissioni”.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi

Federalberghi