Inaugurato l'Armani Hotel Milano, secondo albergo nel mondo firmato dallo stilista
A
È stato inaugurato l’Armani Hotel Milano di via Manzoni, nelle immediate vicinanze del Duomo e sopra l'Emporio dello stilista: si tratta del secondo albergo di lusso del brand Armani Hotels & Resorts, dopo quello costruito nel 2009 a Dubai, all’interno dell’edificio più alto del mondo il complesso Burj Khalifa. Anche questa struttura, che prosegue l’obiettivo dello stilista di reinterpretare il concetto di ospitalità coniugando un’attenzione particolare per l’estetica al comfort, è nata dalla collaborazione con la società immobiliare degli emirati Emaar Properties PJSC.  

L'edificio che ospita il nuovo Armani Hotel milanese, progettato dall’architetto Enrico Augusto Griffini e ultimato nel 1937,  è studiato in modo da formare una gigantesca A, visibile soltanto dall’alto e nei disegni originali di Griffini. Gli arredi dell’hotel si ispirano alle collezioni Armani Casa e sono realizzati ad hoc per l’albergo riflettendo l’atmosfera d’epoca dell’edificio originale.

Il business centre di 200 metri quadri è disponibile 24 ore su 24 e dispone di una sala meeting privata e due saloni consiliari, con attrezzature informatiche e da conferenza, controllo a distanza dell’illuminazione e una piccola cucina autonoma in grado di servire direttamente le sale.

In ciascuna delle 95 camere (con le suite Armani Signature e Armani Presidenziale, rispettivamente da 170 e 200 metri quadri su due livelli, mentre le camere Armani Deluxe arrivano fino a 45 metri quadri) è stato creato un vestibolo per nascondere a una prima vista l’intimità della zona letto. Quanto al servizio, è prevista la figura del “lifestyle manager”, supervisionato dal reparto lifestyle di Armani, che segue gli ospiti dal momento della prenotazione e accoglienza fino al check-out.

All'ultimo piano dell’hotel si trova un centro benessere da 1.200 metri quadri sempre aperto. Tutti gli spazi comuni sono concentrati al settimo e ottavo piano, quest’ultimo definito “cappello di vetro” per la vista sul centro di Milano.

Commenta su Facebook