Il Turin Palace Hotel ritorna sul mercato dopo la ristrutturazione, 127 camere nel centro di Torino
A
Lo storico albergo, che sorge di fronte alla stazione di Porta Nuova, ha riaperto come 4 stelle superiore dopo la completa ristrutturazione che ne ha rinnovato camere, aree comuni e sale meeting. Affiliato a Space Hotels e gestito dalla famiglia Marzot, cui fanno capo anche gli alberghi milanesi Spadari al Duomo e Gran Duca di York, il Turin Palace Hotel ha oggi 127 camere arredate con pezzi ispirati gli anni ‘20 e ’30 e opere di artisti torinesi quali Pier Luigi Pusole, Daniele Galliano e Stefano Faravelli nelle aree comuni.

L’hotel ha 3 sale meeting: la Sala Mollino, la più grande e scenografica (90 posti a platea), con la storica volta a cupola ellittica e una nuova illuminazione sospesa che ne valorizza la vetrata di fondo e il grande portale d’ingresso, e le più piccole Sala Macario da 35 posti e Sala Farassino da 30 posti. Aperta a cene di lavoro, eventi e riunioni informali per 90 persone è anche la terrazza parzialmente coperta, che offre la vista panoramica della città e delle Alpi.

La ristorazione viene offerta dal bistrot Le Petites Madeleines che accoglie gli ospiti in un’atmosfera francese e per il la cura del corpo non manca la spa dotata di piscina con cascata ed idromassaggi, camminamento per la riflessologia plantare su ciottoli, sauna, bagno turco, docce aromatiche e cabina per trattamenti.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi

Nuove aperture