Alberghi, il falso mito delle prenotazioni con largo anticipo: le tariffe più basse sono sul last minute "allungato"
A
Prenotare un albergo con largo anticipo rispetto alla data del viaggio con la convinzione di contenere il budget rischia di essere un falso mito. Per ridurre i costi la mossa migliore è riservare le camere poco prima della partenza.

Il suggerimento arriva da Trivago, che con il suo osservatorio ha monitorato i prezzi medi negli ultimi 2 anni di alberghi in Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito. Secondo l’indagine, prenotare oltre 2 mesi prima del soggiorno comporta nella maggior parte dei casi il pagamento di tariffe più elevate. Meglio, dunque, riservare le camere il mese che precede il check-in, quando i costi raggiungono il picco più basso.

In ogni paese gli albergatori attuano differenti politiche di revenue management che determinano il momento più conveniente per prenotare. La Francia è la destinazione che premia di più il last minute permettendo di trovare tariffe convenienti anche solo 2 settimane prima del soggiorno.

I tempi si allungano un po’ di più nelle altre destinazioni. In Germania conviene prenotare tra le 3 e le 4 settimane prima della data scelta, nel Regno Unito 4/5 settimane prima e in Italia con 3/6 settimane di anticipo. Il paese in cui è consigliato muoversi con maggiore anticipo è la Spagna, dove le camere hanno i costi più competitivi tra le 4 e le 7 settimane prima.

Commenta su Facebook