Nasce la classificazione in stelle anche per centri congressi e location per eventi, la qualità è misurata in 4 ambiti
A
Da 1 a 5 stelle, proprio come per gli alberghi. La classificazione in stelle arriva a coinvolgere anche centri congressi e location per eventi, con l’obiettivo dichiarato di voler fornire una chiara indicazione di qualità a chi gli eventi li organizza utilizzando il sistema di valutazione degli standard già in uso per il mondo alberghiero.

A lanciare il servizio è la britannica The Venue Standard, neonata società che fa capo alla più grande Excellence Squared, specializzata appunto nell’erogazione di diversi tipi di certificazioni, fra cui le ISO. Già operativa nel Regno Unito, dove già varie location l’hanno adottata (la prima è stata il Priory Rooms Meeting & Conference Centre di Birmingham), la classificazione sarà resa disponibile nei prossimi 6 mesi anche in altri paesi d’Europa, negli Stati Uniti, in Canada e in Australia. L’ambizione dei promotori è quella di diffonderla a livello internazionale facendola diventare standard di riferimento per le location così come lo è per gli alberghi.

Le stelle delle location sono basate sulla valutazione di 4 aspetti: la qualità del prodotto (sale, spazi, attrezzature tecniche, dotazioni, catering), la qualità del servizio (prima dell’arrivo, all’arrivo, accoglienza, allestimento sale, assistenza), la parte amministrativa (prenotazioni, conferma, progettazione, comunicazioni, follow-up dopo l’evento) e il servizio clienti (online e  di persona, capacità di gestire responsabilità e reclami).

Secondo The Venue Standard, una diffusa classificazione in stelle delle location porta vantaggi sia agli organizzatori di eventi che alle location stesse. Chi affitta gli spazi ha così un sistema di riferimento internazionale, specifico per le sedi per eventi, con valutazioni effettuate da un ente indipendente, comparabili a livello internazionale e aggiornate ogni due anni. Per le location il vantaggio è quello di una classificazione con standard internazionali riconosciuta dai buyer che evidenzia le aree di miglioramento, fornisce termini di comparazione con strutture simili, riconosce l’eccellenza e costituisce uno strumento di marketing.

Commenta su Facebook