All’asta i 6 alberghi siciliani di Acqua Marcia per 241 milioni di euro, Starwood e Hilton in lizza per la gestione
A
I 6 alberghi storici, simbolo dell’hotellerie siciliana, che fanno capo al fallito gruppo Acqua Marcia di Francesco Caltagirone sono ora ufficialmente sul mercato: è stato infatti pubblicato nei giorni scorsi il bando con cui il Grand Hotel Villa Igiea, l’Hotel Excelsior Hilton e il Grand Hotel ed Des Palmes di Palermo, l’Excelsior Grand Hotel di Catania, l’Hotel Des Etrangers & Spa di Siracusa e il San Domenico Palace Hotel di Taormina vengono messi all’asta per essere ceduti al miglior offerente.

Sono in vendita sia gli immobili sia le aziende di gestione: quello con il prezzo a base d’asta più elevato è il San Domenico Palace di Taormina (72,8 milioni complessivi), 5 stelle con 108 camere ristrutturato di recente. Il secondo più caro è il Villa Igiea di Palermo (66,7 milioni), anch’esso 5 stelle, ma con 124 camere. Insieme, i due alberghi valgono più della metà del pacchetto complessivo, scrive LaSicilia.it, che ammonta a 241 milioni di euro.

La scadenza per presentare le offerte è stata fissata al 12 giugno 2015, previa concessione di accesso ai dati di approfondimento a chi manifesta interesse. A 4 degli alberghi (Excelsior, San Domenico, Villa Igiea e Des Palmes) si era già detto interessato il gruppo Item dello sceicco Hamed della famiglia reale di Abu Dhabi che, secondo LaSicilia.it, ha offerto 100 milioni di euro e potrebbe dare le strutture in gestione a Hilton. Sempre secondo il quotidiano siciliano, per la gestione ci sarebbe in gara anche Starwood, forse affiancato da un fondo di investimento per l’acquisto degli immobili. Gli alberghi sono in vendita sia singolarmente sia in blocco.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi