In marzo al Palacongressi di Rimini 12 eventi per 12mila partecipanti, determinante la gestione della mobilità
A
Congressi associativi e convention aziendali sono le principali tipologie dei 12 eventi che, nel mese di marzo, occupano il Palacongressi di Rimini. La struttura si prepara così ad accogliere oltre 12mila delegati, un’affluenza possibile grazie all'accurata gestione della mobilità.

Fra gli eventi in calendario ci sono di la manifestazione del web marketing BE-Wizard!, il congresso internazionale della Società Italiana di Parodontologia, il convegno dell'Associazione Nazionale Tutela Energie Rinnovabili, il meeting degli installatori Daikin Air Conditioning Italy, il convegno COMILVA Onlus, l’assemblea soci della Banca Malatestiana e la presentazione del Rapporto sull’economia della provincia di Rimini.

Il Palacongressi è stato realizzato con soluzioni all’insegna della mobilità sostenibile e della tutela ambientale del territorio: visitatori, organizzatori ed espositori hanno a disposizione, per esempio, 4 parcheggi sotterranei per complessivi 500 posti auto e aree per la sosta dei pullman proprio davanti agli ingressi.

“La dotazione dei posti auto e l’organizzazione dei parcheggi ha raggiunto un livello di efficienza tale che il Palacongressi, pur ospitando più eventi in contemporanea e con qualche migliaia di persone, addirittura sembra vuoto”, afferma il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, che aggiunge: “Non è un paradosso, ma è la testimonianza spontanea che molti residenti ci hanno dato in queste ultime settimane”.

La constatazione di Cagnoni è rafforzata da quella di Stefania Agostini, direttore della business unit congressuale di Rimini Fiera che gestisce il centro congressi, la quale annuncia novità proprio sul fronte della mobilità: “Adesso durante gli eventi i taxi stazionano permanentemente davanti al Palacongressi riconoscendolo come uno dei principali luoghi di traffico passeggeri della città, e i conducenti si sono resi disponibili, in collaborazione con gli hotel, a favorire l’utilizzo multiplo di autovetture, il taxisharing”.

“Speriamo", continua la Agostini, "di attivare presto un servizio on demand di mezzi pubblici con l’Agenzia di Mobilità per aumentare frequenza e portata dei collegamenti con il Palacongressi durante i grandi eventi, nelle fasce orarie di arrivo ai meeting e in quelle di rientro in albergo o stazione”.

Commenta su Facebook