Eataly firma la ristorazione di Starhotels, si comincia dal Rosa Grand di Milano
A
Dal 1° febbraio l’offerta enogastronomica dello Starhotels Rosa Grand e interamente curata da Eataly, che gradualmente andrà a servire tutti e 24 gli alberghi della catena. L’accordo fra i due brand del made in Italy, che è stato annunciato dall’amministratore delegato di Starhotels Elisabetta Fabri e dal fondatore di Eataly Oscar Farinetti, segna l’ingresso del marchio dell’enogastronomia di qualità nell’hotellerie e prevede che Starhotels ne sia partner alberghiero esclusivo per almeno 3 anni.

La collaborazione si articolerà su più ambiti e attività: supporto nella selezione e valutazione dei prodotti e delle materie prime, ideazione di nuovi menù dedicati, eventi a tema, collaborazioni con chef stellati. L’obiettivo, dice Elisabetta Fabri, è quello di dotare gli alberghi di un’offerta enogastronomica ad alto livello di qualità, varietà, territorialità e unicità. In particolare, al Rosa Grand di Milano, Elisabetta Fabri vuole “proporre ai visitatori di Expo la miglior esperienza del vivere all’italiana, dell’eleganza e della cura dei particolari”.

“Come Eataly, Starhotels non è una catena. I diversi hotel, come gli store Eataly in giro per il mondo, sono come fratelli: fanno parte della stessa famiglia, hanno in comune i valori base, ma ciascuno possiede carattere e personalità specifici” chiosa Oscar Farinetti, il cui prossimo passo, forse, sarà quello di portare il suo food di qualità anche sugli aerei della nuova Alitalia.

Commenta su Facebook