Lo smartphone apre la camera d'albergo, Hilton e Starwood i primi a lanciare la chiave digitale
A
Starwood e Hilton, quasi in contemporanea, lanciano il servizio che permette di utilizzare lo smartphone come chiave digitale per aprire le porte delle camere dei propri alberghi. Il servizio è per il momento riservato dalle due catene ai clienti dei propri programmi fedeltà, Starwood Preferred Guest e Hilton HHonors.

Testata negli hotel Aloft, Element e W Hotel, la SPG Keyless, la chiave su mobile di Starwood che sfrutta la tecnologia bluetooth, è già disponibile in 10 alberghi della catena a Pechino, Hong Kong, New York, Los Angeles e Doha. Entro la metà del 2015 sarà estesa a 150 strutture.

Più di 30mila porte potranno così essere aperte con un tocco dello smartphone. Il cliente, previa registrazione del proprio smartphone sull’applicazione SPG e prenotazione dell’albergo, un giorno prima del soggiorno verrà invitato a entrare nel programma SPG Keyless. Sarà poi una notifica push a confermare il check-in, aggiornando l’app con il numero della camera e la chiave bluetooth.

Debutterà invece nella primavera del 2015 la chiave su smartphone di Hilton. I membri del programma fedeltà potranno utilizzare la tecnologia nelle strutture statunitensi dei brand Hilton Hotels & Resorts, Waldorf Astoria Hotels & Resorts, Conrad Hotels & Resorts e Canopy. Nel 2016 il servizio verrà esteso a tutti gli 11 marchi del gruppo.

La chiave digitale di Hilton, scaricabile con l’app Hilton HHonors per dispositivi Apple a Android, permetterà di aprire anche le porte degli spazi comuni quali ascensori, parcheggi, centri benessere e business lounge.

Commenta su Facebook