Wi-fi gratuito in hotel: l’Europa va avanti, l’Italia migliora ma è ancora indietro
A
Sondaggi, ricerche di mercato, questionari di gradimento, rilevazioni di feedback: tutti concordano nell’affermare che il wi-fi gratuito in hotel è oggi uno dei servizi più richiesti (se non addirittura il più richiesto) dalla maggioranza dei clienti, nonché un importante fattore di influenza nella decisione di acquisto del pernottamento in albergo. Eppure, mentre l’Europa su questo tema va avanti, l’Italia continua a rimanere indietro, fanalino quasi di coda fra 20 paesi del continente.

L’osservatorio sul business travel e sul turismo di HRS, condotto analizzando l’offerta di 250mila alberghi nel mondo e le recensioni degli ospiti, ha rilevato infatti che riguardo a internet l’hotellerie italiana mostra criticità sui fronti delle infrastrutture per l’erogazione del wi-fi e della gratuità dell’offerta.

Il paese europeo che vanta la più ampia offerta di wi-fi gratuito è la Svezia, con l’85% degli alberghi dove la connessione è disponibile a costo zero. Poi c’è la Turchia, dove le strutture con wi-fi gratis sono l’84,8%. Seguono Olanda, Polonia, Norvegia, Belgio, Danimarca, Repubblica Ceca, Russia e Germania. L’Italia, nella classifica a 20, è al 18° posto con il 58,5% degli alberghi che erogano gratuitamente la connessione, seguita solo da Grecia e Portogallo. Ma nelle recensioni, gli utenti che hanno fruito del wi-fi gratuito negli alberghi italiani lamentano la scarsa velocità della connessione e la scarsa qualità delle infrastrutture, che alcuni definiscono “casalinghe”.

In termini di prezzi, quando il wi-fi è a pagamento, l’Italia è invece meglio posizionata di altri paesi europei, con tariffe più accessibili: la media di costo per un’ora di collegamento è infatti 3,10 euro, che la colloca al 9° posto per convenienza. Il paese più caro è la Repubblica Ceca, con 4,90 euro l’ora, seguita da Spagna, Russia e Regno Unito. Gli alberghi dove il wi-fi costa meno sono quelli svizzeri (1,20 euro l’ora), bulgari (0,90) e lituani (0,80).

Infine, e a prescindere dal paese, l’osservatorio di HRS conferma che quanto più alta è la categoria dell’albergo tanto più alta è la tariffa per la connessione internet: nelle strutture a 5 stelle il costo medio in Europa è di 7,20 euro l’ora, in quelle a 4 stelle è di 5,20 e nei 3 stelle si scende a 4 euro. A livello continentale il 70% dei 3 stelle offre il wi-fi gratis, mentre fra i quattro stelle la gratuità è offerta solo dal 66%. I 5 stelle, che più di altri dovrebbero fornire internet compresa nel prezzo della camera, lo fanno invece solo nel 61% dei casi.

Commenta su Facebook