Palacongressi più raggiungibile: oltre 50mila passeggeri sullo Shuttle Rimini-Bologna nel primo anno di attività
A
Il successo di una destinazione, fieristica o congressuale, si gioca a partire dalla sua raggiungibilità: servono buoni collegamenti stradali e ferroviari, un aeroporto a poca distanza, un sistema integrato di mobilità che renda la destinazione accessibile in poco tempo e agevolmente.

A completare i collegamenti fra Rimini e l’hub aeroportuale più vicino – lo scalo di Bologna – ci ha pensato il servizio bus “Shuttle Rimini-Bologna”. Che l’iniziativa abbia soddisfatto un bisogno vasto e concreto lo dicono i numeri: in poco più di un anno di operatività ha registrato oltre 50mila passeggeri trasportati. Dato significativo, il 45% di loro è straniero. I più numerosi arrivano da Regno Unito, Germania, Francia e Russia, e i picchi di maggior traffico di passeggeri dello Shuttle coincidono con le manifestazioni fieristiche e congressuali che si tengono alla Fiera di Rimini e al Palacongressi e i grandi eventi della Riviera, come la “Notte Rosa”.

Raggiungere la Riviera di Rimini per partecipare a eventi e congressi è così più facile e veloce: promotori e gli organizzatori possono contare per i propri ospiti su un servizio di linea operativo 365 giorni all’anno, con 10 corse giornaliere e orari di partenza e arrivo in coincidenza con i principali voli nazionali e internazionali dell’aeroporto di Bologna.

Il servizio è oprato da una flotta di bus che vanno dai 19 ai 54 posti, utilizzati in numero e capienza corrispondente a prenotazioni e numero di passeggeri previsto. Tutti i veicoli sono in classe euro 5/6, a basso consumo e basso impatto ambientale. Sono dotati di connessione wi-fi gratuita, climatizzazione, frigobar. Da questa primavera lo Shuttle ha esteso i collegamenti a tutta la costa della riviera, da Milano Marittima a nord e fino a Gabicce Mare sulla direttrice sud. Nuove fermate sono operative anche a Forlì e Cesena. E per prenotare il viaggio sullo Shuttle basta un clic sul sito www.shuttleriminibologna.it.

Commenta su Facebook

LE PIÙ LETTE DELLA SETTIMANA