Il Palacongressi di Rimini acquisisce Sintonie, evento dell’hi-fi alto di gamma: 30 sale "acustiche" ospiteranno i test d’ascolto
A
È l'evento leader del settore alto, anzi altissimo di gamma dell’hi-fi. Amplificatori, casse e lettori allo stato dell’arte, impianti stereo che costano come una vettura sportiva e di gran marca. Sintonie High-End Video Exhibition è la più importante manifestazione italiana di questo settore, che in occasione del suo ventesimo compleanno ha scelto di lasciare la sua sede storica di Chieti per una location in grado di offrirle un ulteriore momento di crescita e sviluppo.

La destinazione Rimini è apparsa subito come la collocazione ideale per le aziende e per il pubblico: posizione facilmente accessibile, baricentrica tra centro e nord del paese, collegamenti ferroviari in alta velocità e un’ospitalità alberghiera di qualità e in grado di accogliere grandi numeri di partecipanti. Valore aggiunto, la manifestazione è in programma a settembre (il 22 e 23), e Rimini può offrire tutte le opportunità leisure della stagione estiva in riviera.

Ma elemento centrale nella scelta degli organizzatori di Aspam (Associazione Sintonie per la Promozione dell'Alta Fedeltà e della Musica), è stata la risposta garantita ai loro bisogni da strutture e servizi del Palacongressi. Cuore dell’evento di Sintonie sono infatti le sale d’ascolto, dove sono collocati i fuoriclasse mondiali degli impianti stereo e video. Ambienti che devono consentire condizioni di riproduzione sonora e ascolto perfetti.

Sintonie utilizzerà ben 30 sale del Palacongressi, trattate acusticamente da ingegneri del suono, per collocare le novità più ricercate dei prodotti hi-fi. Sale tradizionalmente prese d’assalto, per lunghe sessioni d’ascolto, da quasi 2mila tra appassionati e operatori di settore. E il Palacongressi di Rimini ha anche consentito un ulteriore upgrade dell’evento: utilizzando piano terra e hall, saranno allestiti 40 spazi espositivi audio e video a disposizione dei più importanti brand italiani e internazionali. Non mancheranno nemmeno due sale preparate per accogliere esibizioni di live music acustica, classica e da camera per arrivare fino al folk e al rock.

Insomma, il Palacongressi si conferma palcoscenico anche per la musica, riprodotta con quanto di meglio le imprese del settore mettono a disposizione di chi è disposto a investire cifre importanti per soddisfare il suo amore per il suono. “C’è una grande attenzione e attesa nei confronti dell’evento” spiega Marco Angelucci, ideatore dell’iniziativa. “In qualità di organizzatori abbiamo già avuto un riscontro più che positivo. A cinque mesi dall’evento possiamo annunciare sin da ora la presenza dei più grandi marchi hi-fi a livello nazionale”.

Commenta su Facebook

LE PIÙ LETTE DELLA SETTIMANA