Mondiali di calcio: arrivi turistici superiori alle aspettative, record di impatto anche sui social media
A
Nonostante i rumors dell’ultimo minuto secondo i quali i Mondiali di calcio rischiavano di non portare al Brasile i ritorni economici sperati sul fronte degli arrivi turistici, i primi dati parlano, invece, di successo.

Secondo il Ministero del Turismo, sono stati infatti oltre un milione gli stranieri di più di 200 paesi che sono arrivati in Brasile, il 61% dei quali visitava il paese per la prima volta. E la performance supera anche le aspettative del governo, che aveva previsto 600mila arrivi internazionali per tutta la durata della competizione, cioè fino a metà luglio. I dati forniti dal governo federale parlano inoltre di 16,7 milioni di passeggeri negli aeroporti e 3,4 milioni di persone che hanno assistito alle partite.

Embratur, l’ente per la promozione turistica della destinazione, ha diffuso i numeri forniti dalla Polizia Federale brasiliana che, in una sorta di classifica degli arrivi internazionali, vedono gli argentini al 1° posto per incoming seguiti da statunitensi, cileni, colombiani e messicani.

In attesa degli aggiornamenti sull’indotto complessivo generato dal flusso turistico nel paese, San Paolo Turismo, l'agenzia di promozione turistica di San Paolo, ha fatto sapere che i turisti presenti in città vi hanno soggiornato mediamente per 8 giorni, spendendo circa 1.500 euro a testa.

I Mondiali, però, sono stati un evento da record non solo in termini turistici, ma anche di impatto sul canali social. La semifinale Brasile-Germania è stato l’evento sportivo più twittato di sempre con 35,6 milioni di tweet pubblicati e registrati dallo stesso Twitter analizzando hashtag e parole chiave. Secondo l’analisi svolta da Blogmeter, durante la competizione gli italiani hanno inviato 3,2 milioni di tweet, in media 100mila al giorno, e #Mondiali2014 è stato l’hashtag più diffuso.

Record anche secondo quanto riporta Facebook: 350 milioni di fan attivi sul social in blu e 3 miliardi di interazioni fra post, commenti e like. Il Brasile è stato il più attivo con oltre 55 milioni di fan, circa il 57% di tutte le persone attive su Facebook nel Paese, seguito dai 48 milioni degli Stati Uniti e dai 19 milioni del Messico.

Commenta su Facebook