Un evento sostenibile non è “solo” un evento green: il convegno di ICIM sulla certificazione ISO 20121 spiega perché
A
L’impatto ambientale non è l’unico di cui un evento sostenibile deve tenere conto: la norma internazionale ISO 20121 che certifica la sostenibilità degli eventi (il primo a conseguirla sono state le Olimpiadi di Londra 2012) lo considera infatti sullo stesso piano dell’impatto economico e sociale che ogni manifestazione aggregativa, sia essa fieristica, sportiva, culturale, aziendale, inevitabilmente porta con sé prima, durante e dopo il suo svolgersi.

La sostenibilità, considerata come caratteristica complessiva dell’agire aziendale, è oggi riconosciuta dal mercato come un valore positivo e qualificante, e gli eventi ne costituiscono una delle vetrine di maggiore visibilità. Organizzando direttamente o sponsorizzando un evento sostenibile, le aziende hanno l’opportunità di mettere in evidenza coerenza di intenti e aspetti di valore meno conosciuti ma ugualmente importanti per il proprio posizionamento e per la propria reputazione corporate. La richiesta alla filiera delle agenzie e dei fornitori, pertanto, si sta progressivamente orientando verso quelle imprese che sono in grado di offrire un contributo fattivo nella realizzazione di eventi sostenibili.

Da queste considerazioni, e dalla convinzione che la sostenibilità costituisca un’opportunità tanto per le aziende quanto per le agenzie, soprattutto in questo momento di crisi, prende le mosse il convegno Il valore di organizzare un evento sostenibile che l’ente di certificazione indipendente ICIM organizza a Milano il prossimo 17 luglio presso la location Open.

Il tema centrale sarà l’evento SMART, cioè sostenibile, misurabile, accessibile, rispettoso dell’ambiente e della comunità, trasparente: il panel di relatori, che illustreranno casi concreti di eventi che sono stati progettati secondo la ISO 20121 e poi certificati, è costituito da Paolo Gianoglio e Federico Pasqui di ICIM, George Kazantzopoulos della Federazione Internazionale di Canottaggio, Angela Cucciniello di 60Vision Italia e Tatiana Pagotto di Domotecnica.

Il tema di come progettare un evento sostenibile secondo la norma ISO 20121 sarà riproposto come seminario durante BTC, la fiera degli eventi, come parte del programma education della manifestazione che si svolgerà l'11 e 12 novembre a Firenze.

Commenta su Facebook