L’app economy vale in Italia 37 miliardi di euro: in arrivo a Milano il primo evento europeo che ne racconta i modelli di business
A
Fino a pochi anni fa non esisteva: oggi in Italia vale oltre 37 miliardi di euro, cifra pari al 2,3% del Pil, e globalmente 1.300 miliardi di dollari, destinati a diventare 6.300 nell’arco di quattro anni. È la app economy – l’economia legata alle applicazioni per dispositivi mobili – alla quale ora è dedicato un nuovo evento (l'unico in Europa) la cui prima edizione si svolgerà a Milano dal 4 al 6 dicembre.

Si chiama AppShow, ed è ideato e organizzato dall’agenzia di comunicazione integrata Palli Comunicazione per promuovere le novità del mercato, saggiare i gusti e le tendenze del pubblico degli user e anche per sostenere lo sviluppo di nuove professionalità.

L'evento (il programma a questo link) si svolgerà nel centro congressi dell’Hotel Nhow Milan (3mila i visitatori attesi) e unirà business e formazione. Nei 1.500 metri quadrati dell’area espositiva le aziende presenteranno ai potenziali investitori le loro soluzioni più innovative e nelle 4 sale dell’area conferenze si svolgeranno i seminari, le plenarie, i workshop e i keynote dell’European App Economy Congress, convegno dedicato agli sviluppi e ai nuovi modelli di business della app economy.

Oltre 70 speaker italiani e internazionali, tra i quali i CEO e i country manager di applicazioni-startup come BlaBlaCar, Deliveroo, Moovit, Just Eat, DriveNow, Mytaxi e Meetic affronteranno temi quali la cyber security, l’internet of things, il cognitive computing, il mobile marketing, l’utilizzo dei big data e dei bot, le smart cities e il mobile health, l’utilizzo cioè della realtà aumentata e delle app per monitorare le attività del corpo umano.

Commenta su Facebook