La Singularity University porta a Milano il summit sulle tecnologie esponenziali: due giorni di evento su come governare il futuro
A
Tra pochi mesi a Milano si parlerà di futuro e di come innovazione e tecnologia potranno renderlo più prospero: intelligenza artificiale, automazione, robotica, biotecnologie e neuroscienze, ma anche fonti energetiche alternative, nuovi modelli economici di crescita e innovazione nel business saranno infatti i temi portanti del SingularityU Italy Summit 2017 che si terrà il 27 e 28 settembre al Centro Congressi Stella Polare di Fiera Milano a Rho.

L’evento, che arriva per la prima volta in Italia e per il quale sono attesi almeno un migliaio di partecipanti, è organizzato dalla Singularity University, centro di formazione e incubatore di startup della Silicon Valley il cui obiettivo è “educare, ispirare e supportare i leader nell’utilizzo delle tecnologie esponenziali per fare fronte alle grandi sfide dell’umanità“. E il Summit, con le sue conferenze, i workshop e le sessioni di formazione, sarà dedicato proprio alle tecnologie definite esponenziali non solo per la velocità con cui si sviluppano, ma anche per il numero di persone che beneficiano dell’innovazione che portano. Per illustrarle concretamente, il SinguarityU Italy Summit avrà anche un’area “demo-tech” dove aziende affermate e startup presenteranno i propri progetti.

Ad anticipare “lo spirito dell’evento” è il suo managing director Diego Gil Hermida: “Stiamo costruendo un meeting di respiro internazionale aperto ad aziende, imprenditori, organizzazioni non governative, mondo non profit, istituzioni accademiche e leader di governo dove si incontreranno idee, innovazione e disruption e dove verranno messe in campo esperienze, metodologie e azioni concrete per rendere consapevoli i leader e le organizzazioni mondiali rispetto al pensiero esponenziale”.

Il programma, che è ancora in fase di definizione, prevede l’intervento di 20 esperti internazionali di nuove tecnologie, tra i quali il direttore dei corsi di intelligenza artificiale e robotica alla Singularity University Neil Jacobstein, il futurologo e già sviluppatore di Microsoft Outlook e Internet Explorer Ramez Naam e lo sviluppatore di automobili a guida autonoma Brad Templeton. Agli interventi degli speaker si affiancheranno i workshop specializzati, che avvicineranno i partecipanti a esperienze innovative e a tecnologie di ultima generazione spaziando su intelligenza artificiale, robotica, bioscienze e bioinformatica, riproduzioni in 3D, nuovi protocolli di sicurezza per reti e network: tutte nuove frontiere che portano con sé anche nuovi interrogativi etici.

Gli aggiornamenti sul programma e le modalità di partecipazione al SingularityU Italy Summit 2017 sono disponibili sul sito dell'evento.

Commenta su Facebook

Altro su...

Convegni

Tecnologia