Il Wired Next Fest pronto al via: a Milano 3 giorni di innovazione con 150 speaker, produce Punk for Business
A
Quest’anno saranno 150 gli speaker italiani e internazionali che si avvicenderanno sul palco del Wired Next Fest per parlare di innovazione e tecnologia, per spiegare un mondo che cambia e raccontare storie di persone che lo stanno cambiando in meglio. Il via all’edizione 2016 del festival dedicato all’innovazione ideato e promosso da Wired Italia è fissato per il 27 maggio ai Giardini Montanelli di Milano, dove per 3 giorni andranno in scena speech, workshop, gare di droni, laboratori di stampa 3D, esperienze di realtà virtuale e performance artistiche e musicali, tutto ad accesso libero e gratuito.

La produzione dell’evento, la cui scorsa edizione ha registrato nelle 3 giornate un’affluenza di oltre 108mila persone, è affidata quest’anno all’agenzia Punk for Business, che ne ha curato anche gli allestimenti – fra cui quelli dei 3 “dome”, le strutture costruite all’interno dei giardini che ospiteranno conferenze, interviste, proiezioni, e il palco antistante, dove la sera si svolgeranno i dj set e le performance musicali.

I 150 relatori coinvolti provengono dal mondo della scienza, della tecnologia, della politica, della musica, della cultura e dell’imprenditoria: fra i nomi più noti Julian Assange, che si collegherà dall’ambasciata dell’Ecuador a Londra, Emma Bonino, Ferruccio de Bortoli, Milo Manara, Gabriele Salvatores, Renzo Rosso, Lapo Elkann, Umberto Veronesi, Luca Cordero di Montezemolo, l’inventore di Creative Commons Lawrence Lessig, il vicepresidente della Pixar Guido Quaroni, il direttore dell’Istituto Italiano di Tecnologia Roberto Cingolani e il CEO di Indiegogo, la più grande piattaforma di crowdfunding del mondo, Slava Rubin.

“Dall’invenzione della ruota a internet, fino alle ultime scoperte della genetica e agli sviluppi della robotica, le innovazioni hanno un unico comun denominatore: cambiano il nostro rapporto con il tempo” ha detto Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia. “Per questo il Wired Next Fest sarà dedicato alla quarta dimensione. Chi verrà potrà ascoltare dal vivo storie straordinarie di persone che stanno migliorando il mondo. E, poiché si tratta di una festa, ci sarà la possibilità di divertirsi, giocare, ascoltare buona musica e provare il meglio delle tecnologie”.

E a proposito di buona musica, a inaugurare la prima serata del Wired Next Fest saranno i Subsonica, con un live di più di tre ore che ripercorrerà la loro carriera e che vedrà la partecipazione, tra gli altri, di Daniele Silvestri, Cristina Donà, Morgan, Johnson Righeira e Claudio Coccoluto. Nella seconda serata sarà la volta di Fabri Fibra e Marracash, che per la prima volta si esibiranno in un live esclusivo, sempre a  ingresso gratuito. Il concerto li vedrà insieme sul palco per uno show a sorpresa appositamente preparato per il pubblico del Wired Next Fest.

Commenta su Facebook