Apre a Milano BIT 2016: i convegni e i seminari della meeting industry da seguire
A
Apre a Fiera Milano l’edizione 2016 della BIT, la Borsa Internazionale del Turismo, con un programma di convegni e seminari che affronta anche le diverse tematiche del settore meeting ed eventi. Ecco una breve sintesi dei 6 appuntamenti in calendario.

Si comincia questa mattina, giovedì 11 febbraio, con Il meeting & event management è una professione, incontro organizzato da MPI Italia sul programma di certificazione in Meeting & Event Management rivolto a tutte le figure della filiera coinvolte nella realizzazione di meeting e convegni. Rodolfo Musco, ideatore della certificazione, ne presenterà i contenuti, le figure professionali cui è rivolta, i vantaggi (i meeting planner certificati – dipendenti o indipendenti – hanno retribuzioni che superano di circa il 20% quelle degli omologhi non certificati) e le modalità per ottenerla.

L’occasione per trovare nuove idee per gli eventi sarà, sempre nella mattina di giovedì, Inspirationpedia, la conferenza organizzata da Site Italy, il Capitolo italiano dell’associazione internazionale dei professionisti dell’incentivazione e della motivazione. Nel corso dell’evento il presidente Antonio Foti mostrerà, con il supporto di video e immagini, una selezione di spunti “rubati” al design, all’arte, allo sport e alla musica che, opportunamente reinterpretati, diventano stimoli creativi per l’organizzazione di eventi.

Nel pomeriggio sarà la volta del turismo d’affari, e a indicarne l’andamento sarà Andrea Guizzardi, il docente dell’Università di Bologna che per conto della testata Turismo d’Affari di Ediman (organizzatrice della presentazione) ha condotto l’Osservatorio Business Travel, la ricerca che analizza i numeri del mercato, le destinazioni e le spese delle trasferte sostenute lo scorso anno dalle aziende italiane.

Parallelamente si svolgerà Mice, ci vogliono le catene?, il convegno organizzato da Qualitytravel dove saranno presentati i dati sui gruppi alberghieri presenti in Italia contenuti nella ricerca Hotels & Chains in Italy realizzata da Giorgio Ribaudo di Horwath. La seconda parte del convegno sarà dedicata a una tavola rotonda di confronto fra 15 rappresentanti di convention bureau, agenzie e gruppi alberghieri sui dati della ricerca, sul ruolo del Convention Bureau Italia e sul rapporto fra i player del mercato.

Nella seconda giornata di fiera, cioè venerdì 12 febbraio, sarà la volta dei due seminari organizzati da Federcongressi&eventi. Il primo, intitolato Congressi ed eventi oggi, sarà dedicato alla presentazione dell’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi, lo studio statistico promosso dall’associazione che dà una dimensione al mercato misurandone numeri, partecipanti, tipologia di committenti e location. Interverranno Roberto Nelli, il direttore scientifico del progetto, Gabriella Ghigi, la responsabile della delegazione Lombardia dell’associazione e Alan Pini, referente del progetto di studio per l'associazione.

Il secondo, intitolato Food for Good – l’impegno della meeting industry per la solidarietà, vedrà Gabriella Ghigi spiegare come funziona e come aderire a Food for Good, il progetto per il recupero del cibo in eccesso non consumato durante gli eventi lanciato da Federcongressi con la collaborazione operativa di Banco Alimentare ed Equoevento. I risultati sino a ora ottenuti e le prospettive di crescita del progetto solidale saranno commentati da Giuliana Malaguti, responsabile approvvigionamenti di Fondazione Banco Alimentare, Federica Lucini, marketing manager del Palacongressi di Rimini, e Mauro Zaniboni, presidente di MZ Congressi.

Orari e sedi di svolgimento dei convegni sono riportati sul sito della BIT.

Commenta su Facebook