Aperta la conferenza mondiale sul clima: 40mila persone in una Parigi blindata, 100 milioni di euro la ricaduta stimata
A
È iniziata ieri, per concludersi l’11 dicembre, la più importante conferenza organizzata dalla Francia dal dopoguerra a oggi. Al Parco delle Esposizioni di Le Bourget, comune a 15 chilometri da Parigi, sono in corso i lavori della Cop21, la 21° Conferenza sul Clima promossa dalle Nazioni Unite. All’evento, che ha l’obiettivo di portare i governi del mondo a siglare un accordo per ridurre le emissioni inquinanti e limitare il riscaldamento climatico evitando una catastrofe ambientale irreversibile, partecipano circa 40mila persone, di cui 25mila delegati ufficiali  – compresi 150 rappresentanti di governi, tra cui Barack Obama e Vladimir Putin – 14mila rappresentanti della società civile e 3mila giornalisti.

Nonostante gli attentati terroristici che hanno colpito Parigi, il governo francese ha deciso di non cancellare il summit, ma di rafforzare massicciamente le misure di sicurezza. Alle frontiere sono stati assegnati 8mila agenti di polizia supplementari, mentre per la difesa del vertice sono stati dispiegati 2.800 gendarmi, cui si sommano i 100 agenti di sicurezza dell’Onu e 300 guardie private.

I lavori si svolgono in parallelo nelle 3 aree del centro congressi occupando le 2 sale plenarie da 3.300 posti, le 32 sale dedicate ai negoziati e le altre 20 dove si tengono gli eventi collaterali. Alla luce del tema della conferenza, l’organizzazione è stata gestita prestando attenzione alla sostenibilità ambientale. A essere green è per esempio la mobilità: una flotta di 200 auto elettriche trasporta i delegati da e verso Le Bourget, e il trasporto pubblico è stato potenziato con 70mila posti a sedere in più.

Il summit, curato nella logistica e nelle prenotazioni delle camere d’albergo dall’agenzia B-Network, costa alla Francia 187 milioni di euro, il 20% dei quali è stato stanziato da sponsor. Un ingente investimento che, secondo le stime, porterà una ricaduta economica sul territorio parigino pari a 100 milioni derivanti dalle spese dei partecipanti per l’alloggio, la ristorazione e lo shopping.

© Event Report – riproduzione consentita con credito e link alla fonte

Commenta su Facebook