IBTM World rimane a Barcellona: l’impatto economico della fiera sull’economia della città è di 60 milioni di euro
A
L’IBTM World (già EIBTM) rimarrà a Barcellona: l’organizzatore Reed Travel Exhibitions ha rinnovato il contratto in scadenza con Fira de Barcelona confermando la città spagnola come propria destinazione ospite per il prossimo futuro.

Per Barcellona, una delle più gettonate destinazioni per eventi nel mondo (al 4° posto secondo ICCA), è un’ottima notizia perché la fiera del settore meeting ed eventi porta ogni anno in città circa 15mila persone, fra cui un buon numero di buyer che potrebbero portarvi le proprie manifestazioni. Soprattutto, l’IBTM World ha un impatto economico sulla città che è stato stimato in 60 milioni di euro a ogni edizione.

La fiera di Reed è a Barcellona dal 2004, dove si trasferì dopo gli anni di Ginevra. “Il Barcelona Convention Bureau e la Fira de Barcelona si sono evolute con noi negli ultimi anni in un percorso di sviluppo continuativo” osserva il direttore di IBTM World Graeme Barnett. “Così come la fiera non è più quella del 2004, nemmeno la città le sue infrastrutture e il quartiere fieristico sono più gli stessi. Negli anni abbiamo visto l’ampliamento dell’aeroporto con l’apertura del nuovo Terminal 1, l’emergere del porto come leader nel mercato crocieristico, l’incremento della capacità e qualità alberghiera, lo sviluppo dei collegamenti ferroviari ad alta velocità con le maggiori città europee, l’estensione della metropolitana, che nel 2016 aprirà una nuova fermata alla Fira Gran Via dove si svolge l’IBTM”.

Tutti elementi che, insieme al supporto del Convention Bureau e dei numerosi partner alberghieri locali e all’ormai collaudato lavoro logistico-organizzativo, hanno convinto Reed a rimanere a Barcellona a tempo indefinito.

Commenta su Facebook

Altro su...

Fiere

EIBTM