Tutto pronto per IF! Italians Festival: Marco Balich e la Gialappa’s Band tra i 100 chiamati a nutrire il cervello dei creativi
A
Se Expo ha voluto nutrire il pianeta IF! Italians Festival vuole invece Nutrire il cervello. Questo è il tema della seconda edizione del festival dedicato alla creatività che dal 5 al 7 novembre al Teatro Parenti di Milano fornirà nuovi stimoli per la mente dei comunicatori e dei creativi coinvolgendo 100 guru mondiali del settore.

L’evento promosso e organizzato da Assocom, l’associazione delle agenzie di comunicazione, e ADCI, il club degli art director italiani, in partnership con Google si svolgerà con un format eclettico che vedrà alternarsi direttori creativi, esperti di marketing, pubblicitari, fotografi e scrittori internazionali in 60 tra speech e talk show, workshop e tavole rotonde, seminari ed eventi di intrattenimento.

Ad aprire ufficialmente la kermesse giovedì 5 novembre sarà Conn Bertish, l’artista concettuale e pluripremiato direttore creativo sudafricano che porterà la propria testimonianza di come anche un approccio laterale gli abbia permesso di vincere una grave forma di cancro al cervello.

Atteso nella seconda giornata è Marco Balich. Il direttore artistico del Padiglione Italia e dell’Albero della Vita di Expo, produttore esecutivo delle prossima Olimpiadi di Rio 2016. nel talk La potenza degli ostacoli, i no che nutrono le idee racconterà di come sia riuscito a trasformare gli ostacoli in opportunità. Il cambiamento sarà al centro anche dell’intervento di Andrea Crociani del marketing Italia di Airbnb, che in Il valore del rebranding spiegherà come mutare il logo e modificare l’immagine di un brand non sia semplicemente una scelta di carattere estetico ma anche di contenuto, per comunicare il desiderio di cambiare il mondo.

La giornata conclusiva di sabato sarà all’insegna dell’irriverenza. Il fotografo autore di trasgressive campagne pubblicitarie Oliviero Toscani risponderà a 10 Domande Scomode sul mondo della creatività in un faccia a faccia con i creativi italiani, mentre il dissacrante trio comico della Gialappa’s Band commenterà Mai dire spot, i film pubblicitari più brutti, divertenti e imbarazzanti del mondo selezionati dalla casa di produzione theBigMama.

Sempre sabato saliranno sul palcoscenico del Parenti gli ideatori di Rockin’ 1000, il progetto che è riuscito a convincere il gruppo musicale Foo Fighter a esibirsi a Cesena realizzando il video diventato virale con 1.000 musicisti impegnati nel suonare un pezzo della band statunitense. Protagonista della giornata sarà anche una delle 100 persone più influenti del mondo dell’arte secondo la rivista Art Review. Paola Antonelli, senior curator di Architettura e Design e direttore ricerca e sviluppo del MoMA di New York, racconterà Lo strano rapporto tra design e violenza, dimostrando come il design può essere un atto di violenza, un’arma a doppio taglio con conseguenze anche impreviste.

IF! Italians Festival si chiuderà con il galà in cui saranno assegnati gli ADCI Awards, i premi ai migliori pubblicitari italiani assegnati da giurie di professionisti del settore.

Il programma completo dell’evento è consultabile a questo link. Il pass per accedere ai 3 giorni può essere acquistato online sul sito del festival o direttamente a teatro al costo di 15 euro.

Commenta su Facebook