Expo, il Brasile mette all’asta il contenuto del padiglione: sarà battuta anche la rete che lo caratterizza
A
L’idea è quella dare a tutti la possibilità, al termine di Expo, di portarsi a casa un pezzetto di Brasile: così Apex Brasil, l’agenzia governativa brasiliana che gestisce il padiglione nazionale all’Esposizione Universale, ha deciso di metterne all’asta il contenuto, cedendo al miglior offerente i prodotti del design e dell’artigianato brasiliano – talvolta realizzati in esclusiva – che lo hanno reso uno dei più visitati della manifestazione.

La lista di ciò che sarà possibile acquistare include oggetti d’arredo come panche, sedie, tavoli e lampade, tutti realizzati in materiali riciclabili, ma anche mobili d’ufficio, attrezzature informatiche e multimediali e persino alcuni degli elementi strutturali.

L’ultimo pezzo a essere battuto sarà la grande rete che caratterizza il padiglione e che, metafora del complesso sistema agroalimentare del paese, ha fatto in questi mesi divertire adulti e bambini. Chi vuole portare a casa un po’ di Brasile deve segnalare il proprio interesse compilando l’apposito form online.

Commenta su Facebook

Altro su...

Expo 2015