La Vogue Fashion Night Out inaugura la Settimana della Moda di Milano, l’UniCredit Pavillion quartier generale della Fashion Week
A
Milano torna a essere la capitale della moda. Mercoledì 23 settembre partirà infatti la Settimana della Moda, diventata ormai un vero e proprio brand con il nome di Fashion Week. Le presentazioni delle collezioni primavera/estate 2016 si snoderanno lungo un calendario di 70 sfilate, 83 presentazioni e 26 eventi dislocati in tutta la città.

L’evento diffuso, che secondo l’Osservatorio Statistico sul Turismo della Camera di Commercio di Milano genera una ricaduta di 10 milioni di euro per gli alberghi milanesi e dell’hinterland, quest’anno si è appropriato anche di nuove location. Il quartier generale, per esempio, sarà l’UniCredit Pavillion di Porta Nuova. Nel futuristico spazio polifunzionale per conferenze, eventi ed esposizioni saranno allestiti la sala stampa e uno showroom per 17 marchi emergenti internazionali.

I nomi più famosi, invece, continuano a scegliere spazi pubblici e privati. Byblos, per esempio, sfilerà in un tendone da 700 posti posizionato in piazza Castello, mentre Giorgio Armani nella propria sede di via Bergognone.

Come avviene ormai da sette anni, a inaugurare la Settimana della Moda è oggi la Vogue Fashion’s Night Out, la notte bianca dello shopping organizzata dal Comune di Milano e da Vogue Italia, magazine cult della casa editrice Condé Nast.

L’evento, che nelle scorse edizioni di Roma e Milano aveva coinvolto oltre 300mila persone, vede l’apertura sino alle 23 di centinaia di negozi del quadrilatero della moda, di corso Vittorio Emanuele, corso Como e Brera. Per l’occasione gli showroom si trasformano da semplici punti vendita a location di eventi, di cocktail party e DJ set.

La Vogue Fashion Night Out, inserita quest’anno nel palinsesto di Expo in Città, è anche un’occasione di engagement con i consumatori per le aziende partner. Lancia, per esempio, approfitta dell’evento per il lancio della Nuova Ypsilon, esposta in diversi punti tra la zona di corso Garibaldi/corso Como e quella tra via Montenapoleone e via Spiga. IllyCaffè allestisce, nel flagshipstore di piazza Gae Aulenti, la mostra delle 20 fotografie vincitrici del concorso realizzato su Instagram e dedicato al tema dream. Il brand Tempo distribuirà invece nel cortile di palazzo Bagatti Valsecchi distribuirà edizioni limitate di contenitori per fazzoletti di carta firmati dal designer Salvatore Piccione.

La notte dello shopping potrà essere vissuta non solo per le strade ma anche sui tetti di Milano. La Highline Galleria, la passerella lunga 250 metri della Galleria Vittorio Emanuele realizzata da Alessandro Rosso Group sotto l’egida del Comune, sarà accessibile dalle 19 alle 23 con un biglietto che, al costo di 12 euro, prevede anche una degustazione di vini italiani.

Anche in questa edizione la Vogue Fashion Night Out contribuisce a finanziare progetti benefici come quelli che, in passato, avevano permesso la piantumazione di alberi nel comune di Milano e il sostegno alle popolazioni dell’Emilia Romagna colpite dal terremoto. Quest’anno il ricavato della vendita di prodotti in edizione limitata dei brand partner sarà devoluto alla ricerca dell'Istituto Monzino sulla malattie cardiovascolari.

Commenta su Facebook