All’Internet Festival di Pisa 200 eventi per esplorare la rivoluzione digitale e i 7 punti per incentivare l’imprenditoralità digitale
A
Sono 4 giorni di dibattiti, workshop e laboratori che raccontano la rivoluzione digitale, internet e i nuovi spazi virtuali. Internet Festival, la manifestazione-viaggio nel mondo della rete, torna a Pisa dall’8 all’11 ottobre e quest’anno è dedicata al concetto di spazio digitale: una mappa senza confini, in continua mutazione e senza regole, che procede ad altissima velocità coinvolgendo ogni aspetto della vita quotidiana e professionale.

Il programma del festival si articola in più di 200 eventi – tutti a ingresso libero – che si svolgeranno in 20 location della città con la partecipazione di 200 fra speaker; nel corso della manifestazione sarà presentato, alla presenza di Paolo Barberis, consigliere per l’innovazione del presidente del Consiglio, un white paper in 7 punti redatto da Digital Magics su come incentivare l’imprenditoralità digitale del paese per favorirne il processo di crescita economica.

L’Internet Festival è diviso in varie sezioni, ognuna delle quali affronta il digitale applicato a un tema specifico: Garage Digitale è dedicata all’evoluzione del mondo del lavoro; Living Cultura ai nuovi spazi culturali che aggregano community, creativi, investitori e amministratori; Scena Digitale affronta il diritto internazionale, le relazioni tra imprese, lo stato di avanzamento dell’Agenda Digitale e il mondo delle startup; in Hackorto si parla di futuro del cibo, contadini 2.0 e spreco alimentare, mentre in Porto Franco il tema è come l’innovazione potrà costruire ponti tecnologici verso i paesi emergenti.

In programma anche Game Box, lo spazio dedicato al mondo dei giochi; IF Terminal dedicata alla musica, al teatro e allo sport e T-Tour, un’area interamente dedicata alle attività educative e divulgative sulla cultura digitale per curiosi, appassionati ed esperti di tutte le età. Tra gli eventi collaterali anche 5 mostre dislocate in tutta la città e poi musica, DJ, teatro e incursioni sui temi della promozione del patrimonio culturale tramite i social, della cucina popolare italiana, delle sonorità futuristiche.

Il programma dei 4 giorni è disponibile sul sito di Internet Festival, che è diretto da Claudio Giua, presidente di Fondazione Sistema Toscana, e promosso da un pool di soggetti pubblici e privati con capofila la Regione Toscana e il Comune di Pisa.

Commenta su Facebook